Le indagini

Insegnante morta dopo emorragia cerebrale, venerdì l’autopsia

Il medico legale sarà affiancato da un esperto in malattie tromboemboliche

Generica

Genova. Sarà eseguita venerdì l’autopsia su Francesca Tuscano, l’insegnante di 32 anni morta il giorno di Pasqua e a cui era stato somministrato il vaccino Astrazeneca il 22 marzo. Ad affiancare il medico legale Luca Tajana ci sarà anche un esperto in malattie tromboemboliche.

La procura di Genova ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti affidando le indagini ai Nas, guidati dal maggiore Massimo Pierini. Nelle prossime ore il pm Arianna Ciavattini, titolare dell’inchiesta insieme all’aggiunto Francesco Pinto, si confronterà con esponenti dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, e del comitato tecnico scientifico, per avere le informazioni tecniche e scientifiche sull’iter vaccinale e sulle caratteristiche del farmaco.

Era stato lo stesso procuratore generale della Cassazione Giovanni Salvi a inviare una lettera ai 26 procuratori generali delle corti d’appello per uniformare il lavoro delle procure. A fare aprire l’indagine sono state la giovane età della docente genovese, l’assenza di patologie pregresse conosciute e il breve lasso di tempo tra la somministrazione del farmaco e il decesso.

leggi anche
Generica
L'indagine
Insegnante morta a 32 anni per emorragia cerebrale: la procura apre un’inchiesta per omicidio colposo
astrazeneca vaccino covid
Decesso
Morta l’insegnante di 32 anni vaccinata con AstraZeneca: era ricoverata per emorragia cerebrale
sala operatoria
La scelta
Insegnante deceduta dopo emorragia cerebrale: via libera per la donazione degli organi
Nuovo blocco operatorio ospedale San Martino
Indagini
Anziana ultravulnerabile muore al San Martino, aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer