Attenzione

“Giù le mani dai nidi di rondine”, l’appello dell’Enpa per salvare l’uccello protetto

Anche abbattere alberi o potare rami su cui giacciono i nidi è vietato per legge

Genova. “Giù le mani dai nidi di rondine”, questo l’appello di Enpa Genova per salvare la specie di uccello, simbolo della primavera, che in queste settimane si appresta a nidificare per portare avanti la avanti al speice.

“Vogliamo ricordare, vista la stagione di nidificazione, che rimuovere, distruggere o disturbare i nidi è reato – si legge nella nota stampa – La legge 157/92, recependo la Direttiva europea sulla protezione degli uccelli, punisce chi interviene contro la stagione riproduttiva di specie protette, come per esempio le rondini, anche tramite la rimozione dei nidi”.

“Inoltre l’articolo 635 del codice penale vieta il danneggiamento di beni altrui, così come della fauna selvatica che è considerata “bene indisponibile dello Stato”, proteggendo tutti i nidi. Anche abbattere alberi o potare rami su cui giacciono i nidi è vietato per legge. Perciò guardate sempre cosa vive sui vostri alberi in giardino e non esitate a contattare i Carabinieri Forestali se notate nidi distrutti o rimossi”.