Eutanasia, domani a Genova il processo d'appello contro Cappato e Welby - Genova 24
Assolti a massa

Eutanasia, domani a Genova il processo d’appello contro Cappato e Welby

Mina Welby

Genova. Comincia domani il processo d’appello, a Genova, a Marco Cappato e Mina Welby, accusati di aiuto al suicidio offerto al 53enne massese Davide Trentini, malato di sclerosi multipla, deceduto in una clinica in Svizzera il 13 aprile 2017 con suicidio assistito.

In primo grado a Massa, nel luglio scorso, Cappato e Welby, che si autodenunciarono nei giorni successivi alla morte di Trentini, furono assolti, dopo che il pm Marco Mansi aveva chiesto i minimi di legge, 3 anni e 4 mesi. La procura fece poi ricorso sull’assoluzione.

“Sono in viaggio per Genova e con orgoglio ho scritto sull’autodichiarazione ‘vado da imputata alla Corte d’appello di Genova’ “. Così, Mina Welby in un post sulla sua pagina Facebook, in viaggio verso il capoluogo ligure.

“Fiera di continuare insieme a Marco Cappato – prosegue Welby – l’Associazione Luca Coscioni e molte associazioni e comuni cittadini a portare avanti il testimone di Welby – scrive riferendosi al marito Piergiorgio – per una vita dignitosa, compreso l’ultimo atto della vita, il morire in dignità. Un amico di Piero – conclude – nei lontani anni volle la ‘Legge Welby’ per la morte medicalmente assistita. Il Parlamento si svegli!”.