Esselunga a San Benigno, le tre mosse del Comune per portare avanti il progetto dell'ipermercato - Genova 24
Contrattacco

Esselunga a San Benigno, le tre mosse del Comune per portare avanti il progetto dell’ipermercato

Il sindaco conferma che la metratura della struttura di vendita non è in discussione: "Procediamo, le nostre strategie non sono in contrasto con la recente sentenza del Tar"

Generico aprile 2021

Genova. Conoscendo il sindaco nei corridoi di palazzo Tursi non c’erano dubbi, neppure tra i banchi dell’opposizione, che il Comune di Genova e la giunta Bucci non si sarebbero fermati di fronte alla recente sentenza del Tar che ricade sul progetto di costruzione di un ipermercato Esselunga nella zona di San Benigno, tra l’elicoidale e le Torri Faro.

L’amministrazione, anzi, passa al contrattacco ed è intenzionata ad andare avanti seguendo tre diverse strade. Lo ha detto questa mattina il sindaco Marco Bucci a margine di una conferenza stampa a palazzo Tursi.

“Come sapete la sentenza del Tar non è legata al progetto del supermercato ma a quella che fu una riperimetrazione del civ esistente da parte degli uffici comunali – ha spiegato il sindaco – i giudici hanno stabilito che l’autotutela per motivi di interesse pubblico non era giustificata quindi troveremo il modo di dare giustificazioni accettabili, oppure faremo direttamente una nuova riperimetrazione, nel frattempo procederemo comunque con il ricorso al consiglio di stato”.

Ieri la conferenza dei servizi edilizia – quella che il Pd a Tursi chiedeva fosse sospesa – ha raccolto i pareri positivi di tutti gli enti coinvolti ma ha sospeso il via libera condizionandolo all’evoluzione delle vicende giudiziarie.

Insomma, l’amministrazione pensa di procedere con l’iter nonostante la sentenza del Tar. “La nuova perimetrazione non andrà contro la sentenza”, dice il sindaco che esclude la possibilità che Esselunga a San Benigno si riduca a una metratura da media struttura di vendita, ovvero sotto i 1500 metri quadri. “In quello spazio vogliamo una grande struttura”, ribadisce.

Per quanto riguarda le critiche sia da parte dell’opposizione sia da parte delle associazioni di categoria sulla mancanza di dialogo da parte del Comune Bucci dice che “il dialogo c’è sempre stato, chi dice il contrario lo fa per motivi strumentali”.

Ieri Confesercenti, che insieme al Civ Fronte del Porto San Teodoro ha portato avanti il ricorso vinto, sosteneva che “sarebbe stato poco saggio da parte del Comune procedere ignorando la sentenza dei giudici amministrativi”. Sulla realizzazione di Esselunga a San Benigno pende anche un altro ricorso, presentato da Coop Liguria.

leggi anche
Nuova esselunga san benigno
Stop
Stop dei giudici a Esselunga a San Benigno, Confesercenti: “Ogni autorizzazione potrebbe essere illegittima”
giunta bucci
Attacco
Caso Esselunga a San Benigno, il Pd chiede le dimissioni dell’assessore al Commercio
Cartelli pubblicitari Esselunga in provincia
La strategia
Esselunga, dopo Genova punta a ‘colonizzare’ il ponente: arrivano le consegne a domicilio
Nuova esselunga san benigno
Commercio
Bis di Esselunga, il Comune di Genova ha già approvato la convenzione con il gruppo per l’area di San Benigno