Quantcast
"riabilitate"

Eccellenza, dietrofront sulle ammonizioni di ottobre: sono ancora valide

La precisazione della Federazione a rettifica di quanto comunicato la scorsa settimana

Non ci si è portati dietro i punti conquistati nelle quattro giornate di ottobre. Ciò non ha creato troppo scalpore visto che quello iniziato ieri è di fatto un torneo nuovo nella forma e nella composizione: nuovo format e meno squadre ai nastri di partenza.

Tuttavia, quelle partite non finiscono del tutto nel dimenticatoio: “L’attuale ripresa delle attività delle competizioni dilettantistiche di preminente interesse nazionale (…) è da intendersi come prosecuzione delle stesse”.

La parola chiave della comunicazione della Lega Nazionale Dilettanti inviata al Comitato regionale ligure della Figc è “prosecuzione”, che indica la continuità dell’attuale torneo di Eccellenza con le quattro giornate di campionato disputate a ottobre.

Un continuità tutt’altro che formale perché in virtù di questo principio “tutte le sanzioni irrogate in occasione delle prime quattro giornate (…) sono da intendersi in corso di validità”. In sostanza, anche le ammonizioni rimediate negli incontri autunnali rimangono in vigore e non soltanto le squalifiche come era stato comunicato dai vertici federali nelle scorse settimane.

Una notizia che farà sicuramente storcere il naso ad alcune società, che si sono viste private dei punti conquistati all’epoca dato che il campionato è ripartito da “zero” e che quindi speravano di aver detto addio anche alle sanzioni disciplinari.