L'addio

Circolo Nautico Rapallo, lutto per la morte di Gianluigi Brancaccio

Ecco il ricordo del presidente Manlio Meriggi

Rapallo. Lutto al Circolo Nautico Rapallo per la morte di Gianluigi Brancaccio. Lascia i figli Paola e Giovanni. I funerali si svolgeranno la prossima settimana nella chiesa di San Martino di Polanesi a Recco.

Il messaggio di Manlio Meriggi, presidente del Circolo Nautico Rapallo: “Con molto dolore comunico che è purtroppo mancato il nostro commodoro, Gianni Brancaccio. Non c’è verbo per dire quanto abbia fatto, che importanza abbia avuto nella vita del nostro Circolo Nautico, e quanto già ci manchi e ci mancherà. Alcuni di voi, i soci più recenti, non lo hanno conosciuto. E’ stato prima il nostro direttore sportivo, poi il nostro presidente ininterrottamente dal 1990 al 2001, e poi fino ad oggi il nostro commodoro. Uomo di estrema eleganza e di gran classe, negli anni della sua direzione sportiva, e poi della sua presidenza, ha creato la squadra agonistica, con istruttore Millo Masino, squadra che scorrazzava per l’Italia con il nostro pulmino giallo, vincendo tante regate e che ha formato tanti velisti, molti dei quali ora con i capelli grigi. Uomo di spirito. Molti ricorderanno la danzatrice del ventre alla cena sociale! Uomo d’azione, è stato il nostro condottiero, e a spada tratta lo seguivamo con entusiasmo. E’ stato il mio maestro di ‘presidenza’, e il suo spirito e la sua energia tuttora aleggiano e spronano l’attività del consiglio e del nostro circolo. Un abbraccio forte ai figli. Per il nostro commodoro hip hip hurrà”.