Quantcast
Primo tassello

Calcio a 5, CDM Futsal: rinnova Alejandro Vega

Resterà anche in caso di retrocessione in Serie A2

Alejandro Vega

Campo Ligure. In un momento davvero cruciale della stagione, a due giornate dal termine del campionato ed in piena lotta per la salvezza, la CDM Futsal annuncia il rinnovo del contratto di Alejandro Vega che sarà, nelle intenzioni della società, uno dei punti fermi del progetto, a prescindere dalla categoria in cui giocherà la squadra il prossimo anno.

Abbiamo raggiunto Alejandro per commentare insieme a lui la notizia.
Allora Ale, cosa ci puoi dire al riguardo? Quali sono le tue impressioni a caldo?
Beh, posso solo dire che sono molto felice di questo rinnovo. Sono arrivato qui a metà anno ma ho trovato un ambiente perfetto per inserirmi al meglio, sia per quanto riguarda lo spogliatoio che in società.

Sei arrivato nel momento in cui la società aveva deciso di affidare la prima squadra a mister Michele Lombardo, qual è il tuo rapporto con lui?
Molto buono, il mister quest’anno ha lavorato molto per prepararci tatticamente e fisicamente, i risultati di questo finale ne sono una prova.

E per il prossimo futuro? L’eventuale (incrociamo le dita) discesa in A2 non sarebbe un problema?
Assolutamente no, sono felice di essere qui a Campo Ligure perché credo che questa sia una società seria in grado di progettare un futuro in cui costruire basi solide per i prossimi anni.

A proposito di Campo Ligure, come ti trovi nel borgo?
È il posto ideale per fare vita da atleti: siamo stati accolti benissimo dal paese, ci conosciamo tutti, è tutto molto tranquillo e abbiamo la situazione migliore che si possa trovare per chi fa questo mestiere.

E poi comunque Genova è a due passi…
Certo, Genova è una città pazzesca, anche se in questo periodo di Covid non è il momento ideale per scoprirla.

Un’ultima domanda: siamo abituati a vederti un po’ ovunque, viste le necessità che una rosa ridotta determina. Ma in campo, dove ti vedi meglio?
Io sono contento di giocare dove mi viene richiesto, ma se devo scegliere, nasco come laterale difensivo e lì mi trovo meglio.