Quantcast
Si parte

Boccadasse, da lunedì scatta la zona a traffico limitato: multe ai non autorizzati

Dopo i 30 giorni di sperimentazione, le telecamere si accenderanno ufficialmente

Genova. Partirà lunedì 3 maggio il regime definitivo del telecontrollo degli accessi alla ZTL Boccadasse. Da questa data le immagini acquisite dalle telecamere relative agli accessi dei veicoli non autorizzati saranno utilizzate ai fini della procedura di sanzionamento.

L’avvio a regime del sistema di telecontrollo segue il periodo di pre-esercizio iniziato lo scorso 1° marzo e consiste in un sistema di telecamere per la lettura delle targhe, come quelli già in uso per i varchi di ZTL Centro Storico, ZTL Molo e ZTL Porticciolo di Nervi. Come previsto dalle normative, la fase di pre-esercizio doveva durare almeno 30 giorni. In questo periodo è stata testata con successo la funzionalità degli apparati ed effettuata la dovuta informazione, anche attraverso il presidio al varco con personale della Polizia Locale.

L’Amministrazione ha deciso di adottare tale sistema di controllo in quanto la zona di Boccadasse, per le sue caratteristiche urbanistico-ambientali di notevole interesse, deve essere salvaguardata e resa godibile alla cittadinanza senza il pericolo e il disagio derivanti dalla massiccia e costante presenza di veicoli. La disciplina che regolamenta gli accessi alla ZTL Boccadasse è stata equiparata a quelle attualmente in vigore per le ZTL Centro Storico, Molo e Porticciolo di Nervi.

«La fase di pre-esercizio del sistema di controllo degli accessi a Boccadasse – dichiara l’assessore a mobilità integrata e trasporti Matteo Campora – è andata molto bene ed è durata due mesi al fine di abituare e informare la cittadinanza circa la necessità di salvaguardare il borgo dagli accessi di automobili non consentiti e dai parcheggi selvaggi. Siamo felici di avere soddisfatto la richiesta di regolamentazione degli accessi a Boccadasse che i residenti chiedevano da tanto tempo: si tratta di uno dei luoghi più incantevoli di Genova e per questo merita di essere sempre più difeso e valorizzato».

«Limitare gli accessi a Boccadasse al traffico privato dei soli residenti – spiega l’assessore alla sicurezza e Polizia Locale Giorgio Viale – è un modo ulteriore per tutelare la bellezza e la magia di uno degli angoli più suggestivi della nostra città. Attraverso questo sistema di telecontrollo con le telecamere, si garantirà un controllo continuo ed efficace senza dover impiegare pattuglie della Polizia Locale che, invece, potranno essere utilizzate per altri compiti come ad esempio il contrasto al degrado».

Più informazioni
leggi anche
  • Viabilità
    Boccadasse, dal 1 marzo scatta il controllo elettronico per gli accessi alla zona a traffico limitato
  • Attenzione
    Boccadasse, si accendono le telecamere: attiva la zona a traffico limitato