Quantcast
Serie b femminile

Basket Pegli, terzo successo interno: Polisportiva Pasta battuta con 2 lunghezze di scarto

Il Palacorradi si conferma un fortino delle arancioblù

Giada Papiri (credits Viale)

Arenzano. Terza vittoria consecutiva tra le mura amiche del Paracorradi, nel campionato di Serie B femminile, per il Basket Pegli che nel finale supera una coriacea Pasta, squadra di Rivalta di Torino scesa in terra ligure ancora a secco di vittorie e pronta a muovere la classifica.

Primi due quarti di sostanziale equilibrio: le arancioblù trovano facilmente la via del canestro (39 lo score locale all’intervallo) sino a che Pasta non allunga una zone-press per poi chiudersi nella propria metà campo a contenere. Viceversa le genovesi patiscono oltremodo l’esperienza delle torinesi regalando punti facili, consentendo quindi a Thompson e compagne di ricucire all’intervallo sul meno 2.

Al rientro dalla pausa lunga le locali segnano 2 punti nei primi 5 minuti, Pasta ne approfitta e si porta avanti sul 41-42. Sono Bruzzone e Frandino dalla panchina a donare energia alle pegliesi che, dopo un “arcobaleno” di Monachello e ad un break di 9-0 firmato da Papiri in tre minuti, riallungano sul 52-42. Le arancioblù stringono le maglie in difesa, sembrano trovare una quadra offensiva, e chiudono il quarto sul 57-48.

Ultimo giro di lancette che si apre con un appoggio mancino di Belgrano prima di un disastroso parziale di 1-15 per Pasta che mette a nudo tutta la fragilità e inesperienza delle giovani liguri, le quali regalano rimbalzi offensivi, palloni vaganti e facili appoggi.

La panchina pegliese fa un pasticcio con i time-out ma, nel momento di maggiore difficoltà, le locali reagiscono segnando prima il 62-63 con un appoggio vicino a canestro di Frandino, poi l’ala saluzzese pareggia ai liberi il 63-63. Canestro del 63-65 di Tuberga per Pasta con 24″ sulla sirena. Senza sospensione Bruzzone gioca subito, si fa tutto il campo in palleggio e appoggia a canestro il 65-65 con 16″ alla sirena.

Time-out ospite che organizza la rimessa offensiva ma Frandino è brava, dopo un raddoppio casuale di Papiri, a ritrovarsi con il pallone in mano e, dopo un interminabile coast to coast in palleggio, a segnare in maniera glaciale il 67-65. Non è successo abbastanza perché, con 4″ allo scadere e senza sospensioni, Pasta batte velocemente e subisce fallo a metà campo, andando così in lunetta con 2″ al termine. Ercole è sfortunata, fa 0 su 2 e regala i due punti alle arancioblù.

Ennesima partita che mette a nudo tutte le fragilità delle giovani arancioblù sotto l’aspetto caratteriale e di conoscenza del gioco. Una maggiore solidità dei singoli, e di conseguenza di squadra, avrebbe forse concesso un finale tranquillo che invece è finito su episodi girati positivamente. Come per tutte le partite che finiscono nel finale con pochi punti di scarto, sarà necessaria razionalità nelle valutazioni per fare in modo che queste esperienze servano per crescere.

Prossimo match in trasferta a Moncalieri contro il Torino Young domenica 18 aprile alle ore 14,30.

Il tabellino:
Basket Pegli – Polisportiva Pasta 67-65
(Parziali: 16-15; 39-37; 57-48)
Basket Pegli: Torchia, Bruzzone 6, Bertini, Monachello 10, Papiri 17, Praussello ne, Padula, Belgrano 2, Vivalda 9, Frandino 9, Magno ne, Arecco 14. All. Costa. Ass. Pozzato – Oneto.
Polisportiva Pasta: Scelza, Parlani 7, Lancini 8, Tuberga 15, Thompson 4, Bisignano 2, Ercole 9, Fiore 1, Cortese 6, Tarantino 13. All. Lazzari. Ass. Ciavarra – Giardina.
Arbitri: Mariani e Altamura (Genova).