Bando audiovisivo di Regione, Benveduti: "Richieste per più di 6 milioni di investimenti e oltre 400 giornate di riprese" - Genova 24
Quarta edizione

Bando audiovisivo di Regione, Benveduti: “Richieste per più di 6 milioni di investimenti e oltre 400 giornate di riprese”

Il bando proponeva di supportare lo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio

Sedi istituzionali e palazzi del governo

Regione. Si è chiuso con 15 domande e una richiesta di contributo superiore ai 2,7 milioni di euro il quarto bando dell’audiovisivo, promosso da Regione Liguria su proposta dell’assessore allo sviluppo economico Andrea Benveduti e rientrante nell’azione 3.3.2 del Por Fesr 2014-2020.

“In risposta alle grandi potenzialità del territorio ligure, abbiamo redatto questo bando ambizioso che voleva attrarre importanti produzioni audiovisive in Liguria. E il risultato è andato di gran lunga oltre ogni più rosea aspettativa – ammette Benveduti – Anche grazie all’importante lavoro svolto da Genova Liguria Film Commission, abbiamo alzato l’asticella rispetto ai bandi precedenti, e abbiamo raccolto domande che prevedono 410 giornate di riprese in Liguria, a fronte di oltre 6 milioni di euro di investimenti che ricadranno sulle nostre imprese e maestranze”.

Si ricorda che il bando, con una dotazione economica di 700 mila euro, proponeva di supportare lo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo, e delle filiere dei prodotti tradizionali e tipici.

“Siamo veramente soddisfatti di questi importanti risultati che evidenziano come, un grande lavoro di squadra possa portare a ottimi risultati – spiega Cristina Bolla, presidente di Genova Liguria Film Commission – Stiamo improntando il nostro lavoro sulla Vision, che ha contraddistinto il filantropo Amadeo Peter Giannini a cui abbiamo dedicato il Centro Studi, colui che ha saputo vedere oltre. A tal proposito, un ringraziamento particolare va alla Regione Liguria per aver saputo prevedere le grandi potenzialità del settore dell’audiovisivo e le ricadute economiche su tutto il territorio”.

Nel frattempo, Regione Liguria (tramite Filse) ha pubblicato le graduatorie del terzo avviso dedicato all’audiovisivo, ammettendo a contributi a fondo perduto fino a 120 mila euro ulteriori sei produzioni audiovisive.