Quantcast
Calcio & arbitri

Arbitri e calciatori: via libera al doppio tesseramento under 17

Dalla prossima stagione sportiva, i giovani calciatori e le giovani calciatrici della LND potranno essere tesserati anche per l'Aia

Genova. Sarà una piccola rivoluzione quella del calcio giovanile per la prossima stagione, che vedrà la possibilità per gli under 17 della Lega nazionale dilettanti la possibilità del doppio tesseramento arbitro-calciatore.

A deciderlo è stato il Consiglio federale della Federazione italiana giuoco calcio, che ha avvallato la proposta avanzata dall’Associazione italiana arbitri. L’idea era, dopotutto, uno dei punti qualificanti della campagna elettorale del neo presidente Trentalange. La decisione di ieri va a modificare l’articolo 40 del regolamento federale, prevedendo ora la possibilità delle ragazze e dei ragazzi fino a 17 anni di essere tesserati sia per l’Aia, sia per una società calcistica della Lega nazionale dilettanti.

È stato il sito dell’Aia a riportare per primo la notizia, aggiungendo le dichiarazioni dei vertici associativi: “L’idea di avere un arbitro che ha giocato a pallone è un salto culturale e in termini di competenze – ha detto il presidente dell’AIA Alfredo Trentalange – In questo modo l’arbitro non sarà più visto come l’uomo nero, ma come un compagno di giochi: ne beneficeranno sia i direttori di gara che i calciatori. Credo che questa novità sia un bene per il calcio italiano, la Federazione è stata lungimirante”. Un’aggiunta da parte del presidente della Figc Gravina: “Questa modifiche rappresentano un’importante svolta nella progettazione di una nuova classe arbitrale”.