Anziana ultravulnerabile muore al San Martino, aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer - Genova 24
Indagini

Anziana ultravulnerabile muore al San Martino, aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer

Il San Martino ha segnalato il caso alla Procura che farà eseguire l'autopsia. Del caso è stato informato anche il ministero della Salute

Nuovo blocco operatorio ospedale San Martino

Genova. Una donna di 75 anni, appartenente alla macrocategoria degli ultravulnerabili (ad esempio persone con malattie croniche, pazienti oncologici o con grande obesità) è morta sabato scorso all’ospedale policlinico San Martino di Genova dove era arrivata in gravi condizioni. La notizia è stata diramata dall’Ansa.

All’anziana, per le sue condizioni di salute, era stata somministrata come da prassi e indicazioni del ministero il vaccino Pfizer contro il Coronavirus. Da qualche giorno aveva ricevuto la seconda dose.

La direzione sanitaria del San Martino ha segnalato il decesso alla procura di Genova e al ministero della Salute per far effettuare le valutazioni del caso. La procura farà eseguire l’autopsia.

E’ invece atteso per domani l’esame autoptico su Francesca Tuscano, la docente di 32 anni morta per emorragia cerebrale la mattina di Pasqua.

Alla donna era stato somministrato il vaccino Astrazeneca il 22 marzo. La procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti per capire se vi sia una correlazione tra il farmaco e il decesso.

leggi anche
Generica
Le indagini
Insegnante morta dopo emorragia cerebrale, venerdì l’autopsia
Generica
L'indagine
Insegnante morta a 32 anni per emorragia cerebrale: la procura apre un’inchiesta per omicidio colposo
Covid, nel savonese al via le vaccinazioni con i medici di base
Confusione
Vaccino, medici in ordine sparso: nel Tigullio si continua a usare AstraZeneca sotto i 60 anni