Quantcast
Rifiuti

Anche la Valpolcevera chiede gli ecopunti: mozione della Lega in Municipio

Locali situati a piano strada che ospitano i contenitori per la raccolta differenziati

Genova. Come avviene già nei Municipi Centro Est e Centro Ovest, anche la Val Polcevera chiede la creazione di ecopunti all’interno del proprio territorio.

L’idea è stata lanciata dal gruppo consiliare della Lega attraverso una mozione che chiede all’amministrazione comunale di verificare in base alle reali esigenze territoriali l’apertura anche in Val Polcevera di ecopunti, ovvero di locali situati a piano strada che ospitano i contenitori per la raccolta dei diversi materiali.

“Abbiamo ben presente che ci sono aree dove la creazione di ecopunti sarebbe la soluzione per superare determinate criticità legate al posizionamento di attuali tappe della raccolta dei rifiuti – commenta il capogruppo della Lega Alessio Bevilacqua -. Inoltre, vista la grande problematica che affligge la Val Polcevera sul trasporto dei rifiuti provenienti dai Comuni limitrofi, questa soluzione porterebbe ad una grande riduzione del fenomeno”.

“Già diversi cittadini hanno chiesto sia a me che alla collega Luciana Macera la possibilità i creare gli ecopunti in Val Polcevera, a dimostrazione del grande successo in questa direzione avuto in altre parti della città”, conclude Bevilacqua.
leggi anche
  • Risposta
    Via dei Cebà, i cassonetti saranno eleminati: ecopunto di zona in arrivo
  • Impegno
    Centro storico, nuovi ecopunti e più pulizia nell’ambito del piano di rilancio Caruggi
  • Rifiuti
    Due ecopunti e una box mangiaplastica: Sampierdarena mette la quarta sulla differenziata
  • Con badge
    Centro storico, presentati i due nuovi ecopunti di Amiu ad accesso controllato
  • Proposta
    Valpolcevera, mozione della Lega: “Valorizzare il patrimonio artistico come Villa Pallavicini”