Quantcast
Riduzione emissioni

Ambiente, il Comune di Genova aderisce alla giornata mondiale della terra

L'impegno di Tursi a partire dagli "assi di forza del trasporto pubblico e il prolungamento della metro, che ridurranno l'uso dell'auto privata, insieme allo sviluppo delle piste ciclabili"

Genova. Anche il Comune di Genova, insieme a molti altri Comuni italiani piccoli e grandi, aderisce alla Giornata Mondiale della Terra domani, giovedì 22 aprile. La Giornata, promossa dalle Nazioni Unite e giunta alla 51esima edizione, viene celebrata in tutto il mondo per sensibilizzare al rispetto dell’ambiente, alla sostenibilità, alla lotta all’inquinamento. Il tema di quest’anno è “Restore our Earth”, cioè “ripariamo-riabilitiamo” la nostra Terra.

Nei mesi scorsi Genova ha aderito a “Clima Comune”, una “coalizione” di città che supportano la lotta al cambiamento climatico. In occasione della Giornata Mondiale della Terra di quest’anno, il Comune di Genova invita tutti a firmare l'”Iniziativa dei Cittadini Europei” al sito stopglobalwarming.eu. La petizione chiede alla Commissione europea di combattere il riscaldamento globale scoraggiando il consumo di combustibili fossili, incoraggiando il risparmio energetico e l’uso di fonti rinnovabili. La proposta, per arginare i cambiamenti climatici, è di introdurre un prezzo minimo per le emissioni di CO2, destinando le entrate alle politiche europee per la transizione ecologica e per abbassare le tasse sul lavoro dei redditi più bassi. Se si raggiungerà l’obiettivo di raccogliere un milione di firme da sette Paesi, l’Unione europea dovrà dare una risposta e motivarla prima degli Accordi di Glasgow del prossimo autunno. L’Iniziativa dei Cittadini Europei è uno strumento civico previsto dai Trattati europei e non appartiene ad alcun gruppo o partito.

“Come Comune di Genova aderiamo molto volentieri alla Giornata Mondiale della Terra e invito i cittadini genovesi a firmare la petizione: la sfida climatica ed energetica non si può vincere senza l’adesione di tutta la cittadinanza – dice l’assessore all’ambiente e alla transizione ecologica Matteo Campora –. Come amministrazione riteniamo una priorità la difesa dell’ambiente e la lotta al cambiamento climatico. Sono tantissime le iniziative che stiamo portando avanti in tal senso: la più importante riguarda gli assi di forza del trasporto pubblico e il prolungamento della metro, che ridurranno l’uso dell’auto privata, insieme allo sviluppo delle piste ciclabili. Penso poi alla progressiva sostituzione dei mezzi Amt con l’elettrico, all’impegno per incrementare la raccolta differenziata, al sostegno ai progetti per l’elettrificazione delle banchine del porto”.