Dopo l'omicidio

Una panchina rossa per Clara in via Galata fotogallery

Altre due panchine rosse saranno "inaugurate" lunedì 8 marzo in val Polcevera

Una panchina rossa in via Galata per testimoniare la vicinanza dell’amministrazione comunale a tutte le donne vittime di violenza e alle loro famiglie.

La panchina, individuata in collaborazione con il Municipio Centro Est, è stata allestita, in accordo con il Civ e con il centro antiviolenza Mascherona, dal Comune di Genova dopo l’ultimo tragico omicidio avvenuto lo scorso 19 febbraio.

“È un gesto simbolico in ricordo di Clara, la commerciante barbaramente uccisa nel proprio negozio di via Colombo, e di tutte le donne vittime della violenza – spiega l’assessore alla Sicurezza e Pari opportunità Giorgio Viale – come amministrazione comunale abbiamo, nei mesi scorsi, allestito una panchina rossa in ogni municipio per tenere alta l’attenzione sulla violenza sulle donne, ancor di più alla luce dei recenti e preoccupanti dati rilevati durante la pandemia. Le donne devono sentirsi sicure, mai sole e non aver paura denunciare”.

Altre due panchine rosse saranno “inaugurate” lunedì 8 marzo in val Polcevera: alle 10 in piazza Partigiani Pontedecimo e in piazza Vittime di Bologna alla presenza di Teresa Scarlassa e Rosa Maria Tommasomoro, rispettivamente assessore alle Pari Opportunità e alle Politiche Sociali del Municipio Valpolcevera.

leggi anche
  • Mobilitazione
    A Genova gli uomini scendono in piazza: “La violenza sulle donne riguarda anche noi”