Quantcast
Mobilitazione

Titanio del Beigua, interrogazione del M5s a Bruxelles e alla Camera

Intanto dalla Liguria Fabio Tosi: "Attenzione ai giochi di parole della giunta sul concetto di attività invasive"

Genova. A seguito della concessione da parte di Regione Liguria dell’autorizzazione per la ricerca mineraria nel Parco Naturale del Beigua, Tiziana Beghin, eurodeputata e capodelegazione del MoVimento 5 Stelle al Parlamento europeo ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea per denunciare la situazione all’esecutivo comunitario.

“L’Europa non scherza quando si parla di tutela dell’ambiente”, dichiara infatti Beghin. “I lavori in questione andrebbero a disturbare il sito IT1331402 facente parte della rete europea Natura 2000 e protetto ai sensi della normativa comunitaria”, continua l’europarlamentare, “ho ritenuto necessario informare la Commissione di quella che ritengo essere una palese violazione delle direttive europee”.

Fa eco all’iniziativa europea Roberto Traversi, deputato M5S alla Camera, che ha presentato un’interrogazione al Ministero della transizione ecologica. “Non è tanto l’attuale attività di ricerca prevista oggi a preoccuparmi – dichiara -, ma piuttosto ciò che ne deriverà se si vorrà procedere all’estrazione del minerale, in questo caso l’impatto ambientale potrebbe diventare davvero importante”.

Da Genova, interviene anche il capogruppo regionale M5S Fabio Tosi, che ha seguito la concessione del permesso da parte dell’esecutivo regionale insieme al collega Paolo Ugolini. “La Giunta ribadisce la propria contrarietà alle attività estrattive “invasive”. Morale: se fossero meno invasive, concederebbero l’autorizzazione? Temiamo sia il solito gioco di parole per andare poi avanti con la concessione. Glielo chiederemo con un atto di tipo votante: le parole valgono più di ogni discorso e il voto di un’impegnativa resta per sempre agli atti. Fino ad oggi non avevo mai visto un centrodestra ambientalista, ma spero di ricredermi”.

Le iniziative al Parlamento europeo e a Montecitorio fanno seguito alle segnalazioni della cittadinanza ed erano già state raccolte dal deputato M5S Sergio Battelli e a livello locale da Luca Pirondini, del gruppo consiliare M5S del Comune di Genova, dal consigliere municipale M5S del Municipio VII Ponente di Genova Fabio Gabutti e dai consiglieri comunali M5S Sabrina Traverso di Arenzano, Luca Gotro di Cogoleto e Massimo Lanfranco di Varazze. “È ovvio che la ricerca mineraria è solo il primo passo”, dichiarano in merito i consiglieri comunali e municipali. “Le attività proposte sono realizzate da un’azienda mineraria e sono chiaramente finalizzate all’apertura di una miniera nel prossimo futuro. L’attenzione deve restare alta”.

La Commissione europea risponderà all’interrogazione dell’onorevole Beghin entro cinque settimane.

leggi anche
  • Ribadito
    Titanio del Beigua, assessore Scajola: “No all’estrazione invasiva, sì alla valorizzazione paesaggistica”
  • Dubbi e certezza
    Titanio del Beigua, ministro Cingolani chiede chiarimenti: a rischio il riconoscimento Unesco