Cartellone

Teatro, cinema, letture e laboratori per ragazzi: il fitto programma di eventi per rendere viva la Radura della memoria

Dall'8 maggio fino a dicembre molte iniziative - Covid permettendo - per trasformare il "sottoponte" in un luogo di cultura e socialità

Genova. E’ stato ideato per consentire ai familiari delle 43 vittime del crollo di Ponte Morandi di avere uno spazio di commemorazione, in attesa del memoriale che sarà costruito a partire dalla prossima estate, ma si candida a diventare una piazza per la collettività ed è un primo passo per la trasformazione del quartiere che sorgerà sotto il nuovo viadotto.

La Radura della memoria si è ripresentata al pubblico, dopo quasi otto mesi di chiusura, con alcune migliorie: l’azzeramento delle barriere architettoniche, una pavimentazione in misto selciato e ghiaia e un infopoint che la presidierà 7 giorni su 7, spazio informativo ma anche luogo dove raccogliere i suggerimenti della cittadinanza sul futuro parco del Polcevera.

L’infopoint disporrà di connessione wi-fi e ospiterà una reception per l’accoglienza dei cittadini, una sala per illustrare le fasi progettuali del parco del ponte, servizi igienici accessibili anche ai disabili. Su una parete un poster che raffigura alcuni oggetti simbolici legati alle persone che hanno perso la vita nel crollo del 14 agosto 2018.

La Radura della memoria però sarà anche un palcoscenico. Gli eventi in cartellone, voluti dalla vallata, avranno cadenza settimanale e si svolgeranno nel rispetto delle normative anti Covid e in sicurezza rispetto al vicino cantiere.

Musica, cinema all’aperto, teatro, mostre e concerti ma non solo: il cantiere e il parco diventeranno inoltre un grande laboratorio didattico. E’ previsto infatti un continuo rapporto con le scuole genovesi.

Si parte – Covid permettendo – l’8 maggio con il primo appuntamento: “Parole di rinascita”, a cura della biblioteca Cervetto, un reading sul passato, il presente e il futuro del quartiere sotto al ponte.

Ecco il programma completo:

Sabato 8 maggio – “Parole di rinascita” (a cura della biblioteca Cervetto)
Sabato 15 maggio – ” 11.36: Un boato e poi silenzio” – ART ass.ricerca teatrale (a cura del Mun. 2 Sampierdarena)
Sabato 22 maggio – Compagnia del Suq – Mercanti di storie (Leggende, cronache e canzoni per raccontare Certosa e dintorni) – Con laboratorio teatrale di Certosa Quartiere Condiviso. A cura di Enrico Campanati e Carla Peirolero (a cura del Suq festival)
Sabato 29 maggio – Incontro sull’ambiente e le energie rinnovabili

Sabato 5 giugno – Spettacolo musicale “Cantautori e canzoni genovesi” (a cura dell’ass. Primi passi)
Sabato 12 giugno – Spettacolo per bambini Fantasilandia (a cura dell’ass. Musica e magia)
Sabato 19 giugno – Il Numero vincente” (a cura della Cooperativa sociale Lanza del Vasto)
Sabato 26 giugno – Incontro sull’ambiente e le energie rinnovabili

Sabato 3 luglio – “Il rimbombo della Radura. Musica della memoria e letture da Vite Spezzate” – Gruppo GICAP e Coro Daneo – Prod. Teatro SOC Certosa (a cura della SOC S.Bartolomeo Certosa)
Sabato 10 luglio – Duetto Classic accompagnati da Matteo Minchillo alle tastiere (a cura del Dopolavoro Ferroviario di GENOVA e #WINTOWIN)
Sabato 17 luglio – Certosa danza col cuore – by Hobby Dance e Dinamic Gym (a cura della SOC S. Bartolomeo Certosa)
Sabato 24 luglio – Incontro e performance teatrale (a cura della Fondazione Ansaldo)
Sabato 31 luglio – Lazarus Project Band tributo David Bowie (a cura del Dopolavoro Ferroviario di Genova e #WinToWin)

Sabato 7 agosto – Performance della cantante lirica mezzo-soprano Jacqueline Trebitsch (a cura dell’ass. Coordinamento ligure donne latino americane)
Sabato 28 agosto – Concerto dei “Quattro fiati”

Sabato 4 settembre – Una lettura teatralizzata dal titolo “Venì, no tengas miedo. A passo di danza fuori dalla violenza ” (a cura dell’ass. “Un incantevole aprile)
Sabato 11 settembre – Incontro con i progettisti del Parco (a cura dello Studio Boeri) e incontro sull’ecosostenibilità nelle costruzioni (a cura di ERG)
Sabato 25 settembre – “Utopia” – ABC danza (a cura del Municipio di Sampierdarena)
Sabato 18 settembre – recital poetico (a cura del Festival Parole spalancate)

Sabato 9 ottobre – Evento a cura di UNITRE
Sabato 16 ottobre – Concerto dei “Qua+++++++++ttro fiati”
Sabato 23 ottobre – Mostra fotografico/poetica a cura dell’ass. La strada dell’arte
Sabato 30 ottobre – Incontro su ambiente e energie rinnovabili in collegamento col Festival della scienza (a cura di ERG)

Sabato 20 novembre – “La strada della rinascita” – Spazio danza (cura del Municipio di Sampierdarena)

Sabato 18 dicembre – Festa di Natale con tutte le associazioni – Scambiamoci un libro

leggi anche
  • Simbolo
    Ponte Morandi, riapre la Radura della memoria, Bucci: “Il 14 agosto la prima pietra del memoriale”