"evitabile"

“Tanto al festival dormono tutti”, e Amadeus si arrabbia per lo spot della Liguria a Sanremo

Il conduttore sbotta in conferenza stampa: "Battuta evitabile, non è buona pubblicità"

Genova. È già polemica sul video promozionale della Liguria al festival di Sanremo, firmato niente meno che da Fausto Brizzi, il regista di Notte prima degli esami. Ad Amadeus, conduttore e direttore artistico della kermesse, non è andata giù la battuta finale recitata da Maurizio Lastrico.

L’attore genovese – qui nei panni di un sacerdote nella chiesa di San Luca – dopo aver consigliato a una coppia di sposi litigiosi di scegliere la Liguria per il viaggio di nozze guarda dritto in camera e recita il claim della campagna: “Di tutto, di più“. E quando la sposa – l’attrice Chiara Francini – fa notare che è lo stesso slogan usato dalla Rai, Don Vincenzo rassicura con una battuta di spirito: “Ma chi se ne accorge? Dopo la terza canzone a Sanremo dormono tutti“. Sguardo trasognato della futura moglie, loghi in coda, fine del video.

Già al rientro sul palco dell’Ariston, Amadeus appare irritato: “Voglio dire ai creativi che non è vero che si addormentano tutti alla terza canzone”. Poi, il giorno dopo, rincara in conferenza stampa: “Era una battuta evitabile. La regione Liguria ha tra i suoi fiori all’occhiello il festival di Sanremo. È come dire: venite a fare il bagno nel nostro mare, ma ci impiegherete dieci minuti a entrare perché l’acqua è fredda. Non è una bella pubblicità. Ecco perché ho detto ai creativi che fortunatamente dopo la terza canzone da sempre non si addormenta nessuno. È una piccola cosa evitabile. Sapete che sono molto istintivo e dico subito quello che penso”.

Eppure, fanno sapere dalla Regione, lo spot aveva ricevuto la necessaria approvazione della Rai, senza la quale ovviamente non sarebbe potuto andare in onda. Fa specie dunque pensare che Amadeus, direttore artistico del festival, non fosse a conoscenza del contenuto dello spot, presentato in anteprima alla stampa lunedì scorso in piazza De Ferrari.

E adesso cosa succede? Una possibile decisione potrebbe essere quella di mandare in onda anche (o soltanto) gli altri quattro video da 30 secondi realizzati da Fausto Brizzi per la Liguria sulla falsariga del primo, pensato apposta per le serate del festival: Maurizio Lastrico nei panni di un personaggio che consiglia a diverse persone un viaggio nella nostra regione. Almeno lì non ci sono battute sul festival di Sanremo che potrebbero irritare lo staff.

 

leggi anche
  • Comunicazione
    Niente paesaggi mozzafiato, la Liguria a Sanremo si promuove con Maurizio Lastrico
  • Dichiarazioni
    Toti: “Organizzare il festival di Sanremo è stato un grande atto di coraggio”
  • Il commento
    Sanremo, Toti: “Dalla Liguria messaggio di coraggio e speranza. Guardare al futuro si può e si deve”