Sportiva Sturla: un pareggio che vale quanto una vittoria - Genova 24
Serie a2

Sportiva Sturla: un pareggio che vale quanto una vittoria

I biancoverdi escono imbattuti dalla vasca del forte Camogli

Sportiva Sturla Pallanuoto

Genova. Il pareggio ottenuto dalla Sportiva Sturla nella piscina del Boschetto a Camogli è quasi una vittoria per la società biancoverde. Tuttavia è un risultato non del tutto inaspettato, anche se i valori tecnici in gioco facevano pendere il braccio della bilancia dalla parte della società levantina.

Durante la settimana, il mister camoglino Angelo Temellini aveva avvertito i suoi di non sottovalutare gli avversari la cui posizione in classifica non rispecchiava, a suo parere, i reali valori della squadra. Dopo aver assistito alla partita, possiamo dire che non si sbagliava affatto.

Mister Ivaldi ha schierato la miglior formazione possibile dovendo anche rinunciare, per un problema dell’ultimo minuto, a due centroboa di valore come il gigante Sadovyy e Giacobbe. Anche il Camogli lamenta qualche assenza importante ma tuttavia gioca il jolly schierando in vasca dall’inizio Luca Cupido, il talento nato nel vivaio camoglino e finito titolare nella nazionale statunitense. Il suo ritorno era atteso dal Camogli per completare una rosa già tecnicamente forte e poter disputare un girone di ritorno ai massimi livelli.

L’inizio della partita è equilibrato e le due squadre si neutralizzano a vicenda. Dufour para magistralmente un paio di tiri insidiosi, ma è la Sportiva Sturla a passare in vantaggio con una bella girata sotto porta di Priolo. Il vantaggio biancoverde dura un paio di minuti, poi il Camogli, in superiorità numerica, pareggia con Oneto. La sensazione dopo il primo tempo è che la Sportiva Sturla sia scesa in acqua con la giusta convinzione e che il Camogli non si aspettasse un avversario così determinato.

Nel secondo tempo questa sensazione si rivela giusta e lo Sturla chiude in vantaggio con un parziale di 2-3. Le marcature per i biancoverdi portano la firma di Gilardo, che realizza due reti, e di Nicolò Priolo che segna, con uno splendido pallonetto dalla distanza, proprio sul fischio della sirena di fine tempo.

Il terzo tempo si apre subito con la rete per lo Sturla di Matteo Villa, seguita al terzo minuto da un “golasso”: un fortissimo tiro dalla distanza del nostro capitano Cappelli. Segneranno ancora, per lo Sturla Carpaneto e per il Camogli Foti e Gatti. La terza frazione va in archivio con un parziale sempre favorevole agli ospiti: 2-3. Il Camogli, che in questo girone di andata non ha mai perso né tantomeno pareggiato in casa, teme il primo risultato negativo, mentre lo Sturla intravede l’occasione di battere i primi della classe.

Il quarto tempo si apre con la rete di Iaci per il Camogli che accorcia le distanze ma pochi secondi dopo Carpaneto per la Sportiva ristabilisce la distanza di due gol. Passano un paio di minuti e nuovamente Iaci trova un bel gol dalla distanza sfruttando una fase di superiorità numerica. Poi, al quinto minuto, un episodio da Var: un tiro di Cupido viene fermato da Dufour in prossimità del suo palo destro. Per l’arbitro e ovviamente per il Camogli la palla è entrata, per lo Sturla assolutamente no. Ma in piscina il Var non c’è e la rete viene convalidata permettendo al Camogli di raggiungere il pareggio: 8-8.

A questo punto tutto può succedere: il Camogli sull’entusiasmo delle ultime due reti potrebbe segnare ancora ma è lo Sturla, con Lorenzo Navone, che si porta ancora una volta in vantaggio 8-9. Manca meno di un minuto alla fine della partita e Dufour devia in angolo un tiro insidioso di Cupido, ma sarà proprio lo stesso Cupido che pochi secondi dopo non sbaglierà la mira, insaccando la palla alle spalle del portiere ospite. La partita si conclude con il punteggio di 9-9. Risultato forse giusto, con qualche rammarico in più per lo Sturla che era riuscito a portarsi nuovamente in vantaggio ad un paio di minuti dal fischio finale.

Bravo il Camogli nel crederci fino alla fine. Per lo Sturla è comunque un’iniezione di fiducia che compensa in parte uno sfortunato girone di andata. Ora la prossima partita dei biancoverdi, la prima del girone di ritorno, sarà con il Bogliasco.

leggi anche
Rari Nantes Camogli,
Serie a2
Cupido nel finale riacciuffa la Sportiva Sturla: Camogli pareggia 9 a 9
Rari Nantes Camogli 1914
Pallanuoto
Serie A2: Crocera Stadium di misura sul Lavagna