26ª giornata

Serie B: pareggio a reti bianche tra Lecce ed Entella fotogallery risultati

Grande protagonista Russo, che mantiene inviolata la porta chiavarese

Lecce. È un’Entella compatta e determinata quella vista stasera al Via del Mare. La formazione biancoceleste ferma il Lecce e trova un punto importante, che in trasferta mancava da dicembre, grazie ad una prestazione di grande sacrificio di Russo e compagni.

Vivarini conferma gran parte dell’undici visto in campo contro il Brescia: Russo tra i pali; in difesa torna De Col dal primo minuto dopo quasi quattro mesi, insieme a Pellizzer-Chiosa al centro e Costa a sinistra; trio di centrocampo formato da Koutsoupias, Paolucci e Brescianini; reparto avanzato con Schenetti a ridosso di Matteo Mancosu e Brunori.

Passano 10 minuti e la prima occasione del match è del Lecce, con un colpo di testa di Pettinari su corner, troppo alto per impensierire la difesa biancoceleste. Prova a farsi vedere anche Pablo Rodriguez nell’area dell’Entella, ma Russo respinge il suo mancino e si fa trovare pronto. Si ripete al 21’ il portiere dei diavoli neri, con un super riflesso su una conclusione di testa di Maggio in piena area di rigore. Clamorosa palla gol per il Lecce pochi secondi dopo: Pettinari, servito da Mancosu, calcia altissimo a pochi passi da Russo. Ci riprova l’attaccante giallorosso, stavolta in diagonale, ma trova ancora il numero 68 biancoceleste a negargli la rete.

L’Entella reagisce, comincia ad aumentare la pressione e dopo due buone trame offensive prova lo squillo con Brunori, che punta il diretto avversario e calcia da posizione defilata, ma il pallone termina alto sopra la traversa. Al 39’ è Pippo Costa a provarci ancora: sovrapposizione sulla fascia e sinistro potente, che Gabriel blocca. È l’ultima occasione di un primo tempo che ha visto un’Entella capace di fermare ogni offensiva leccese.

Comincia la ripresa ed è Pablo Rodriguez ad impensierire l’Entella dopo 10’, ma Russo si fa trovare nuovamente pronto. Arrivano quindi i primi cambi biancocelesti a centrocampo: fuori Brescianini e Paolucci, dentro Settembrini e Nizzetto. Pochi minuti dopo Vivarini è costretto a sostituire Chiosa con Poli per infortunio, mentre in attacco è Capello a prendere il posto di Matteo Mancosu. Al 73’ l’Entella prova a sorprendere il Lecce in contropiede con Schenetti che trova Nizzetto a rimorchio, ma il tiro finisce ampiamente a lato.

Tengono bene i biancocelesti, organizzati e solidi, e provano a pungere in contropiede. Ci prova anche Costa da lontanissimo a 5’ dalla fine, ma la vera giocata la compie Russo all’88’: Stepinski salta più in alto di tutti e colpisce di testa a botta sicura: il portiere dell’Entella però si trasforma in Spider-Man e devia in angolo. Vivarini esaurisce i cambi inserendo Dragomir al posto di Schenetti e l’arbitro Meraviglia fischia la fine dopo ben 7 minuti di recupero totali: è 0-0 finale al Via del Mare. L’Entella ferma il Lecce e ottiene un punto prezioso.

Partita sofferta per i diavoli neri, che tuttavia riescono a tenere la porta inviolata e a tornare a Chiavari con un punto. Secondo risultato utile consecutivo per gli uomini di mister Vivarini dopo il pareggio ottenuto sabato in extremis contro il Brescia. Appuntamento tra tre giorni proprio al Comunale: sabato 6 marzo alle ore 14 arriva l’Ascoli per una sfida cruciale per la lotta salvezza.

Il tabellino:
Lecce – Virtus Entella 0-0 (p.t. 0-0)
Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio (81’ Paganini), Lucioni, Meccariello, Gallo; Henderson (76’ Majer), Hjumand, Björkengren (81’ Coda); Marco Mancosu; Rodriguez (76’ Stepinski), Pettinari (65’ Yalcin).
A disposizione: Borbei, Bleve, Monterisi, Zuta, Tachtsidis, Nikolov, Maselli. All. Corini.
Virtus Entella (4-3-1-2): Russo; De Col, Pellizzer, Chiosa (66’ Poli), Costa; Koutsoupias, Paolucci (61’ Nizzetto), Brescianini (61’ Settembrini); Schenetti (91’ Dragomir); Brunori, Matteo Mancosu (66’ Capello).
A disposizione: Borra, Bonini, Coppolaro, Pavic, Morosini, Toscano, De Luca. All. Vivarini.
Arbitro: Meraviglia (Pistoia). Assistenti: Capaldo (Napoli) e Sechi (Sassari). Quarto uomo: Illuzzi (Molfetta).

leggi anche
  • Il protagonista
    Entella, Russo: “Ripartiamo dalla prestazione di oggi, senza mollare mai”
  • Il mister
    Entella, Vivarini: “Gara tutta cuore, sacrificio e intelligenza tattica”