Quantcast
Lunedì 22 marzo

Sciopero dei lavoratori Amazon, Pastorino (LC): “Sarò in piazza con loro”

"Questo è uno dei settori più delicati del lavoro in Italia, da cui la multinazionale americana trae enormi profitti, senza volere una vera e propria trattativa sulle condizioni di lavoro

Liguria. Lunedì 22 marzo anche a Genova si terrà il primo sciopero nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori della filliera Amazon. Il capogruppo in consiglio regionale di Linea condivisa Gianni Pastorino sarà al fianco dei lavoratori durante i presidi ai cancelli della struttura di Genova Campi.

“Aderisco convintamente allo sciopero generale nazionale della filiera di Amazon indetto dalle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil-Trasporti – dichiara il consigliere regionale Gianni Pastorino – Questo è uno dei settori più delicati del lavoro in Italia, da cui la multinazionale americana trae enormi profitti, senza volere una vera e propria trattativa sulle condizioni di lavoro”.

“La trattativa nazionale tra le organizzazioni sindacali ed Assoespressi si è interrotta bruscamente quando l’associazione datoriale ha dato segnali evidenti di indisponibilità ad accogliere ed affrontare positivamente le tematiche poste da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil-Trasporti. Bene hanno fatto le organizzazioni sindacali a fronte dell’indisposizione di Assoespressi e di Amazon di affrontare questioni determinanti circa la sicurezza e l’organizzazione del lavoro, a proclamare lo sciopero. Quindi lunedì mattina sarò in piazza con loro”, chiosa Pastorino.

leggi anche
  • Protesta
    Sciopero Amazon, domani stop alle consegne e presidio al centro logistico di Campi