Tallero d'argento

Rovegno premia l’asl 3 per l’impegno sui vaccini over 80 e i servizi territoriali

Campagna attiva dal 15 febbraio, ma tra le motivazioni anche l'infermiere di comunità e lo sviluppo della telemedicina

Rovegno. Si è tenuta questa mattina a Rovegno la cerimonia di consegna del “Tallero d’Argento” al Direttore Generale Asl3 Luigi Carlo Bottaro per l’impegno e il lavoro svolto a sostegno di Rovegno e della Val Trebbia in relazione alla vaccinazione anti-covid e alla presenza dei servizi sul territorio.

“Nel 1668 – racconta il Sindaco Giuseppe Giovanni Isola – viene concesso a Rovegno il diritto di battere moneta: viene così creato il tallero, riconiato a partire dal 2003 per manifestare un riconoscimento a chi si è impegnato per aiutare e ha mostrato attenzione verso la comunità locale. Con il Tallero d’Argento vogliamo ringraziare in particolare Luigi Carlo Bottaro, Direttore Generale di Asl3, il quale ci ha aiutato sempre, sia sulla medicina territoriale, anche con l’introduzione della telemedicina per i consulti a distanza, e ora con l’attività vaccinale. Abbiamo voluto anche consegnare due Talleri di Bronzo al dott. Marco Picasso, Direttore del Distretto 12, e alla dott.ssa Anna Raffo, Medico Funzionario del Distretto”.

Asl3 ha avviato in Valtrebbia alcuni servizi peculiari, come nel 2017 la figura dell’Infermiere di Famiglia e Comunità che supporta gli anziani della Valle, e dal 2019 il servizio di telemedicina, che permette al paziente in visita presso l’ambulatorio di Rovegno di ricevere il referto di elettrocardiogramma e spirometria in meno di venti minuti: gli esami, infatti, vengono inviati in tempo reale per via telematica agli Specialisti Cardiologi e Pneumologi di Asl3 e immediatamente refertati.

La collaborazione e l’attenzione da parte di Asl3 alle esigenze dei cittadini della Valle è stata rafforzata ulteriormente in occasione dell’attività vaccinale anti-covid over 80, con l’attivazione del servizio nella sede comunale dal 15 febbraio scorso.

“Per me è un grande onore – spiega Luigi Carlo Bottaro, Direttore Generale Asl3 – ricevere il Tallero D’Argento in questo anno particolare di emergenza sanitaria. Sono orgoglioso del lavoro che è stato svolto in Val Trebbia da Asl3 in questi ultimi anni, a partire dal consolidamento di servizi già attivi prima della pandemia, come la figura dell’Infermiere a supporto degli anziani della Valle, per arrivare ai servizi di telemedicina e a quelli dedicati al covid-19, quali l’attività vaccinale per la fascia di persone over 80 in stretta collaborazione con i Comuni, che ha visto una grande partecipazione e gradimento da parte dei cittadini. Il riconoscimento – conclude Bottaro – da parte del Sindaco di Rovegno e della Comunità della Val Trebbia, rappresenta per me e per i miei professionisti il segno che la condivisione con il territorio, l’umiltà e la perseveranza a favore dei bisogni della gente sono vincenti, soprattutto nei momenti in cui il bisogno di sostegno e solidarietà è più alto. Un sentissimo grazie anche ad ANCI Liguria che ha contribuito e sta contribuendo ad espandere questo clima e questa collaborazione in tutta la Liguria”.

Più informazioni