Riqualificare la città partendo dalle strade, l'elenco delle priorità secondo Marta Brusoni - Genova 24
Proposta

Riqualificare la città partendo dalle strade, l’elenco delle priorità secondo Marta Brusoni

"Non è solo un fatto di decoro, vuol dire sostenere lo sviluppo turistico, commerciale e incidere in modo decisivo sulla viabilità"

Generica

Genova. Riqualificare alcune delle arterie principali della città non è solo un fatto di decoro, vuol dire sostenere lo sviluppo turistico, commerciale e incidere in modo decisivo sulla viabilità.

È quanto chiesto in consiglio comunale dalla capogruppo di Vince Genova, Marta Brusoni, dopo aver raccolto i pareri dei residenti, attraverso una serie di delibere che mettono sotto la lente d’ingrandimento alcune criticità e richiedono interventi urgenti da parte dell’amministrazione comunale. Da Piazza Rossetti, portale d’ingresso del nuovo Water Front di Levante, a via Sestri, da via Sparta a via Sant’Elia fino a Salita Pianego, quella presentata dalla capogruppo di Vince Genova è una vera e propria mappa di vie e strade che secondo Brusoni «necessitano di interventi di riqualificazione nel più breve tempo possibile».

Restyling Piazza Rossetti da completare. Dopo la realizzazione della nuova pavimentazione, già avviata nel 2019 con lavori eseguiti su due distacchi, Corso Marconi lato Piazza Rossetti «presenta una piastrellatura dei marciapiedi fortemente deteriorata e risulta essere uno degli interventi prioritari, soprattutto in previsione dell’avvio del progetto di riqualificazione del Water Front di Levante e delle zone limitrofe», si legge nella delibera presenta da Vince Genova. Riqualificazione via Sestri. Considerato il salotto buono dello shopping e del passeggio da tempo la via, secondo Vince Genova, via Sestri è finita nel dimenticatoio. In particolare, ascoltando i pareri dei residenti della zona, ha fatto discutere la scelta di rimuovere quattro panchine, peraltro in ombra quasi tutto il giorno, usufruite in prevalenza da persone anziane e famiglie che accompagnavano i bambini nel vicino Oratorio per fare catechismo e attività sociali. «Nonostante lo sforzo compiuto dall’amministrazione, vi è la necessità di portare a compimento le opere di riqualificazione già iniziate e non ancora ultimate – conferma la capogruppo di Vince Genova – E soprattutto di impegnare il Comune, per quanto possibile, a reperire le risorse necessarie ad effettuare gli interventi di riqualificazione della via con la ricollocazione di panchine che i cittadini aspettano ormai da anni».

Altre strade da riqualificare. Nell’elenco delle strade indicate nelle delibere presentate nei giorni scorsi da Vince Genova figurano anche Via Sparta e Via Sant’Elia sempre a Sestri Ponente «strade notevolmente frequentate perché sono vie opzionali che conducono al Parco Tecnologico degli Erzelli», si legge nella nota. «Purtroppo si nota una incuria evidente dal punto di vista della sicurezza in quanto si nota chiaramente che il manto stradale è notevolmente ammalorato e pieno di insidie soprattutto per i mezzi a due ruote – conclude -. Per questo chiediamo all’amministrazione di raccogliere le risorse necessarie ad effettuare gli interventi di ripristino del manto bituminoso di Via Sparta e Via Sant’Elia fino al civ. 45 e, ove necessario, con interventi di risanamento per il restante tratto fino agli Erzelli». Scenario simile in salita Pianego nel quartiere di Fegino dove «dal civico 5 al 20 è stata oggetto di uno scavo esteso, eseguito a centro strada dal volontariato locale, per provvedere la fornitura di acqua potabile per le abitazioni – conclude -. Ora il manto stradale è notevolmente malridotto e pieno di insidie soprattutto per i mezzi a due ruote. Per questo chiediamo che anche in caso il Comune intervenga».

Più informazioni