Serie a1

L’Iren Genova Quinto fa tredici e supera la Florentia

Gabriele Luccianti: "Dai miei ragazzi ho visto cose buone e altre meno"

Genova. Netto successo dell’Iren Genova Quinto che, nella seconda partita del girone playout di Serie A1, dopo aver superato la Metanopoli, torna a vincere alle Piscine di Albaro, battendo questa volta 13-9 la Rari Nantes Florentia.

Partita dai due volti. Nelle prime due frazioni si è registrata una sostanziale parità fra le due formazioni, con i biancorossi bravi a rimanere quasi sempre in vantaggio. Poi, negli ultimi due tempi, i padroni di casa hanno preso il largo, trascinato da Inaba (autore di quattro gol) e Nora (tre reti per lui).

Non c’è tempo di rifiatare: Bittarello e compagni mercoledì sera saranno in scena al Foro Italico, in casa della Lazio, per il recupero della gara originariamente prevista per il 13 marzo e poi rinviata.

“Giocare una volta al mese non è certo semplice, come non è semplice fare i conti con un calendario in continuo cambiamento – commenta il tecnico Gabriele Luccianti -. Questo però chiaramente vale per tutti e non può essere un alibi. Abbiamo affrontato una buona squadra, ben diversa da quella che a inizio stagione avevamo superato 8-0 in Coppa Italia: hanno trovato un’anima, il giusto amalgama, e infatti hanno dato battaglia. Dai miei ragazzi ho visto cose buone e altre meno, gol di pregevole fattura ed errori non adatti alla categoria. Adesso resettiamo tutto e pensiamo alla Lazio, un’altra delle ‘finali’ sul nostro cammino per la salvezza”.

Il tabellino:
Iren Genova Quinto – Rari Nantes Florentia 13-9
(Parziali: 4-3 2-2 5-2 2-2)
Iren Genova Quinto: Pellegrini, Panerai 2, Fracas 1, Mugnaini 1, Brambilla, Guidi, Dellacasa, Nora 3, Inaba 4, Bittarello, M. Gitto 2, Gambacciani, Noli. All. Luccianti.
Rari Nantes Florentia: Cicali, Chemeri, Carnesecchi 1, Benvenuti 1, Sordini, Chellini, F. Turchini, Dani 1, T. Turchini, Ganic 4, Astarita 1, Di Fulvio 1, Sammarco. All. Minetti.
Arbitri: Colombo e L. Bianco.
Note. Inizio della partita posticipato di quindici minuti per problemi tecnici. Espulso Luccianti nel quarto tempo per comportamento irriguardoso. Superiorità numeriche: Quinto 4 su 9, Florentia 4 su 12.

Foto di Paolo Zeggio