Liguria confermata in zona arancione, scuole superiori chiuse fino al 31 marzo - Genova 24
Misure

Liguria confermata in zona arancione, scuole superiori chiuse fino al 31 marzo

Rt di poco sopra 1 e rischio moderato. Toti: "Al momento non pensiamo a ordinanze per il periodo pasquale"

Generica

Genova. Nessuna sorpresa, la Liguria è confermata in zona arancione per la seconda settimana consecutiva con numeri che al momento sono ben lontani da quelli della zona rossa. L’indice Rt oscilla tra 1,01 e 1,11 (il valore più basso è quello decisivo per determinare il colore della regione) con un livello di rischio moderato.

Nel frattempo il presidente Giovanni Toti ha disposto la chiusura delle scuole superiori fino al 31 marzo. “Pochi minuti fa – ha detto – ho firmato un’ordinanza che prolunga la Dad sulle scuole superiori di secondo grado fino al giorno 31 marzo in ragione del fatto che quel giorno cominciano poi le vacanze pasquali, quindi poi le scuole saranno tutte chiuse e il 6 aprile scadrà il primo decreto del governo Draghi che dovrà intervenire con una nuova normativa”.

Non dovrebbero arrivare, invece, ordinanze specifiche per il periodo pasquale: “Anche sull’esperienza delle scorse vacanze non è stato necessario. Gli italiani hanno dimostrato una serietà di fondo, se non ci sarà l’evidenza di un rischio profondo non abbiamo intenzione di prendere misure aggiuntive. Lo valuteremo comunque nella settimana a ridosso di Pasqua”.

Per le prossime settimane la tendenza fa ben sperare. “La terza ondata ha caratterizzato quasi tutte le regioni ma non la Liguria. Non abbiamo un picco epidemico. L’incidenza sta lentamente aumentando, lentamente ma in modo costante”, spiega Filippo Ansaldi, direttore della prevenzione di Alisa. Attualmente i posti letto sono tutti sotto i valori critici di riempimento, anche se gli accessi in ospedale sono aumentati del 16% in un mese.

L’altro dato che si osserva è la diminuzione dell’età media dei ricoverati: “In un mese è calata di quasi tre anni – continua Ansaldi -. Questo è uno dei fattori fondamentali che determinano un aumento della pressione. Da un lato aumentano gli infetti tra adulti e adolescenti, dall’altro diminuisce l’incidenza tra gli anziani grazie alla campagna di vaccinazione. Le ragioni sono diverse, tra queste influisce certamente la variante inglese”.

leggi anche
Generica
Nuovi dati
La Liguria resta in zona arancione, Toti: “Rt 1,01, la terza ondata qui non è così grave”
Manifestazione studenti 19 marzo 2021
La protesta
Genova, studenti in piazza contro la Dad: “Stufi di essere considerati sacrificabili, vogliamo tornare a scuola”
Generica
Idea
Scuola, si lavora per l’apertura estiva. Acerra: “Attività per recuperare le lacune da lockdown”
Generica
Molto probabile
Covid, in Liguria verso la chiusura delle scuole superiori anche la prossima settimana
Generica
Il commento
Coronavirus, Toti: “Dopo Pasqua riaprire tutto, a partire dalle scuole”
Giovanni Toti
Livelli di guardia
Coronavirus, Toti: “In Liguria Rt 1, saremmo in zona gialla”. Ma il Savonese rischia la zona rossa