Toponomastica

Genova avrà una strada o una piazza intitolata alla grande Fernanda Pivano

Il consiglio comunale ha approvato all'unanimità una mozione nata dall'unione delle richieste di Cristina Lodi (Pd) e Franco De Benedictis (Fratelli d'Italia)

Genova. Si fa sempre più vicino il momento in cui la nostra città dedicherà una via o una piazza a Fernanda Pivano, nata a Genova nel luglio 1917, una delle colonne portanti della cultura italiana del Novecento, non soltanto per la sua attività di scrittrice e traduttrice, ma anche per quella di critica musicale.

Il consiglio comunale di oggi, infatti, ha approvato all’unanimità la mozione che raccoglieva le proposte della consigliera del Pd, Cristina Lodi, e del consigliere Francesco De Benedictis, Fratelli D’Italia, per impegnare il sindaco e la giunta a farsi promotore di un’iniziativa volta all’intitolazione di una via o di una piazza a Fernanda Pivano nel territorio del Municipio Centro Est, considerato il grande spessore della scrittrice, genovese di nascita, famosa e conosciuta in tutto il mondo.

“Questa proposta – commenta la consigliera Lodi – arriva al termine di un percorso che ha visto impegnate molte associazioni della nostra città e fa eco alla richiesta avanzata dall’Associazione Toponomastica femminile”.

Una realtà che conta oltre 10.000 aderenti e circa 300 tesserate/i e che, attraverso ricerche di storia locale e censimenti toponomastici, segnala e suggerisce alle amministrazioni comunali figure femminili meritorie di intitolazioni stradali e spazi pubblici, affinché i luoghi urbani offrano nuovi modelli di riferimento alle giovani generazioni.

“Proprio questa Associazione ha rilevato che nel Comune di Genova l’indice di femminilizzazione toponomastica (rapporto tra strade maschili e femminili) si aggira intorno al 9%, un dato superiore alla media nazionale del 3,5%, ma comunque non sufficiente a mostrare a cittadine e cittadini il ruolo che le donne hanno avuto nell’evoluzione della storia e della cultura del Paese e della nostra città – prosegue Cristina Lodi – Fernanda Pivano è stata una nostra concittadina illustre e già nell’agosto del 2019, in occasione del decimo anniversario della sua morte, l’Associazione Toponomastica femminile d’intesa con Associazione Orizzonti e Se non Ora Quando Genova avevano presentato domanda affinché venisse concessa un’intitolazione stradale a nome nella Pivano. Forte il suo legame con Genova, che le diede l’ultimo saluto nella basilica di Carignano. E con figure protagoniste della nostra storia, come Don Gallo e Fabrizio De André. Anche per questo motivo chiediamo che l’intitolazione si concentri sul territorio del Municipio Centro Est, dove oltretutto esistono al momento solo quattro vie dedicate a figure femminili. Credo che l’approvazione oggi di questa mozione abbia segnato l’inizio di un percorso importante di collaborazione con l’Associazione Toponomastica femminile per valorizzare tra i cittadini, e soprattutto tra le giovani generazioni, gli importanti esempi di vita di donne che partendo da Genova hanno saputo incidere profondamente sulla realtà e la società”.

“Fernanda Pivano, genovese di nascita, famosa e conosciuta in tutto il mondo, è stata una delle colonne portanti della cultura italiana del Novecento” ha ricordato De Benedictis.

Più informazioni
leggi anche
  • Diniego
    Una piazza nel centro storico per “Nanda” Pivano, il Comune dice ancora no