Novità

Elettricità, arrivano a Genova i primi contatori “green” di ultima generazione

Sono prodotti con la plastica ricavata dai vecchi dispositivi in dismissione

Genova. E-Distribuzione ha scelto la Liguria, e il comune di Genova in particolare, per dare avvio al progetto di circular economy che trova applicazione nel Green Open Meter, il contatore di ultima generazione che coniuga tecnologia, innovazione e sostenibilità.

Con l’avanzamento del piano di sostituzione di 32 milioni di misuratori di prima generazione, l’Azienda ha deciso, infatti, di trasformare lo smaltimento in un’importante opportunità, utilizzando il materiale proveniente dai contatori in dismissione per la realizzazione dei nuovi Green Open Meter. Prodotti in plastica rigenerata al 100%, i nuovi contatori consentono, quindi, di minimizzare l’impatto ambientale a beneficio dei clienti, del territorio e dell’ambiente.

Lo scorso 10 febbraio i referenti di E-Distribuzione hanno incontrato l’amministrazione comunale per illustrare il piano, da poco avviato, di installazione dei Green Open Meter e che riguarderà, in questa prima fase, circa 20.000 utenze nel comune di Genova, tra cui le piccole e medie imprese. L’incontro è stato l’occasione per rinnovare l’impegno di E-Distribuzione nell’assicurare una qualità sempre maggiore delle attività a contatto con la clientela, ma anche un’attenzione particolare alla sostenibilità e alle comunità locali.

I benefici per i cittadini e l’ambiente sono rilevanti. Il processo di rigenerazione dei 20.000 “contatori genovesi” consente diminuire di 21 tonnellate la quantità di rifiuti in fase di produzione. Il materiale di scarto può, infatti, essere re-inserito nel processo produttivo e utilizzato per la produzione di nuovi Green Open Meter. Inoltre, sarà possibile risparmiare 16 tonnellate di plastica vergine e ridurre di circa 140 tonnellate le emissioni di CO2 rispetto a quanto avviene nel processo tradizionale.

“La circolarità genovese – dice l’assessore comunale Matteo Campora – è un processo di rigenerazione, dove ciò che era considerato rifiuto diventa risorsa preziosa. Questa, avviata a nuova vita, migliora la qualità dell’ambiente urbano e porta benefici partecipativi, sociali ed economici, a tutti nostri cittadini. Da tempo l’Amministrazione è impegnata in numerosi progetti grazie ai quali ha maturato iniziative di valorizzazione di tali risorse. Sono colpito dall’impatto positivo che l’iniziativa Green Open Meter avrà sulla nostra città e certo dell’importanza della promozione di tali progetti per traguardare la trasformazione green delle città, aderenti agli obiettivi europei e mondiali”. Progettato interamente in Italia, Green Open Meter rappresenta per E-Distribuzione un perfetto esempio di circular economy, un grande passo avanti verso un modello industriale sempre più sostenibile, innovativo ed efficiente.

Più informazioni