Deciso

Coronavirus, Sanremo entrerà in “zona arancione rafforzata” durante il festival

Toti ha firmato la nuova ordinanza: estese le stesse misure in vigore a Ventimiglia

Generica

Genova. Nel pieno del festival di Sanremo nella città dei fiori e nei comuni limitrofi scatterà la “zona arancione rafforzata”. Lo prevede l’ordinanza firmata dal presidente della Liguria Giovanni Toti che estende e prolunga le stesse misure già valide per il distretto di Ventimiglia fino al 14 marzo compreso.

“Mentre la curva su Ventimiglia sta scendendo grazie anche alle vaccinazioni e alle misure di chiusura, quella di Sanremo continua a salire: abbiamo bisogno di invertirla prima che la situazione inizi a precipitare – ha commentato Toti -. La situazione degli ospedali è ancora gestibile, ma nostro malgrado è necessario intervenire”.

Le nuove misure entreranno in vigore a partire dalla giornata di giovedì 4 marzo. Oltre alla chiusura delle scuole e delle aree giochi nei parchi pubblici scattano il coprifuoco anticipato alle 21, il divieto di asporto e di vendere alcolici dopo le 18, il divieto assoluto di assembramenti. Resta vietato entrare e uscire dai distretti interessati se non con l’autocertificazione.

Generica

Comuni Distretto 1 Ventimigliese

Airole, Apricale, Bordighera, Camporosso, Castel Vittorio, Dolceacqua, Isolabona, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pigna, Rocchetta Nervina, San Biagio della Cima, Seborga, Soldano, Vallebona, Vallecrosia, Ventimiglia

Comuni Distretto 2 Sanremese

Badalucco, Baiardo, Castellaro, Ceriana, Molini di Triora, Montalto Carpasio, Ospedaletti, Pompeiana, Riva Ligure, Sanremo, Santo Stefano al Mare, Taggia, Terzorio, Triora.

Più informazioni
leggi anche
Giovanni Toti Messaggio Fine Anno
Dichiarazioni
Toti: “Organizzare il festival di Sanremo è stato un grande atto di coraggio”