Nuova ondata?

Coronavirus, per Oms è allarme Italia: “Quarto paese al mondo per nuovi contagi”

I nuovi contagi sono saliti in maniera preoccupante nelle ultime settimane: "Non basterà il 2021 per sconfiggere il virus"

Genova. Dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Oms, arriva un nuovo allarme per il nostro paese: secondo i dati registrati la scorsa settimana, l’Italia infatti si piazza al quarto posto per nuovi contagi legati al Covid. Lo evidenzia il report epidemiologico settimanale presentato in queste ore.

I 5 Paesi che hanno segnalato più nuovi contagi da Covid 19 sono stati gli Stati Uniti (472.904 nuovi casi, comunque in calo del 2% rispetto alla settimana precedente), il Brasile (373.954 nuovi casi, +18%), la Francia (149.959 nuovi casi, +14%), l’Italia (112.029 nuovi casi, con un aumento del 32%) e l’India (105.080 nuovi casi, +21%).

Ma le brutte notizie, si sa, non vengono mai da sole: secondo l’analisi di Michael Ryan direttore del programma per le emergenze sanitarie dell’Oms: “Non è realistico pensare, al momento, che il mondo possa risolvere i problemi legati alla pandemia di Covid in corso entro la fine dell’anno“. Secondo Ryan, infatti, non può bastare “mantenere la trasmissione del Covid-19 più bassa possibile per eliminare il virus”, anche perchè, come si è visto, il trend delle nuove infezioni è tornato a crescere a livello globale.

Ma c’è una luce in fondo a questo tunnel? “Abbiamo notato alcune buone settimane nelle ultime sei e alcune buone notizie sull’introduzione dei vaccini e, però ora la situazione è controllata maggiormente dal virus. Se i vaccini iniziano ad avere un impatto non solo sulla morte e non solo sul ricovero in ospedale, ma hanno un impatto significativo sulle dinamiche di trasmissione e sul rischio di trasmissione, allora credo che accelereremo verso il controllo di questa pandemia”.

Più informazioni
leggi anche
  • Ah no?
    Coronavirus, l’Oms boccia il Remdesivir: “Nessuna prova della sua efficacia sui pazienti infetti”
  • L'allarme
    Coronavirus, l’Oms: “Ulteriore aumento casi renderebbe pericolosissima riapertura scuola”
  • Ipse dixit
    Coronavirus, il peggio deve ancora arrivare? Bassetti smentisce l’Oms: “Siamo ai titoli di coda”