Apertura

Coronavirus, la Liguria si rivolge ai privati per aumentare la capacità di vaccinazione

Toti: "Vogliamo arrivare oltre le 50mila dosi al giorno"

Genova. La Liguria si rivolgerà anche ai privati per incrementare la capacità di vaccinare. È quanto ha annunciato questa sera in conferenza stampa il presidente della Regione Giovanni Toti .

“Nelle prossime giornate apriremo alle manifestazioni di interesse per coinvolgere ulteriori soggetti privati nella catena di vaccinazione. Incontreremo le principali categorie della sanità privati perché vogliamo aggiungere una quota di vaccini a carico della sanità privata per arrivare ai vertici della campagna”.

Nei prossimi giorni è previsto che la Liguria arrivi a 50mila dosi al giorno, di cui 27mila somministrate nelle strutture pubbliche e 23mila dai medici di famiglia, che presteranno servizio nei 20 hub individuati in tutta la regione. A questi si aggiungeranno dunque quelli offerti da operatori esterni.

Il primo esperimento di vaccinazione in una struttura privata è già partito oggi con l’ambulatorio di Ascom Salute in via Cesarea dove verranno somministrati 120 vaccini al giorno alla popolazione over 80 che si prenota attraverso i canali ormai noti.

leggi anche
  • Dove sono
    Vaccino Covid, 6 centri a Genova per la nuova fase dal 15 marzo. Spunta anche il Palafiumara
  • Operativa
    Coronavirus, nuova sede per le vaccinazioni in via Cesarea: 120 dosi inoculate al giorno
  • Si parte
    Vaccino Covid, dalle 14 di oggi via alle prenotazioni in Liguria per scuola e vulnerabili
  • Ufficiale
    Via libera al vaccino AstraZeneca per gli over 65: in Liguria cambia ancora il piano
  • Scontro
    Vaccino Covid, 3.600 prenotazioni coi medici di famiglia. Toti: “Scandaloso chi non risponde”
  • Intesa
    Coronavirus, 75 farmacie genovesi pronte a somministrare il vaccino da marzo
  • Il piano
    Vaccino Covid, il 29 marzo la svolta: maxi hub pubblico-privato alla Fiera e medici in farmacia
  • Scelta
    Vaccino Covid, in Liguria primo accordo italiano coi privati: ogni ciclo costerà 17 euro