"Concedete la grazia ai due cinghiali", l'appello del consigliere Campanella a Toti - Genova 24
La supplica

“Concedete la grazia ai due cinghiali”, l’appello del consigliere Campanella a Toti

Questa mattina, però, dei cinghiali catturati non c'era più traccia

toti campanella cinghiale

Genova. Un appello accorato e quasi disperato quello lanciato ieri sera del consigliere comunale di Fratelli d’Italia Alberto Campanella per salvare la pelle a due cinghiali rinchiusi presso l’area di sgambatura per i cani della Piastra di Staglieno, dopo una loro scorribanda urbana.

“Chiedo all’Illustrissimo signor presidente della Regione Liguria Giovanni Toti voglia concedere la grazia ai due animali selvatici catturati, e predisporre il loro immediato rilascio in natura”. Questo il testo letterale della missiva, pubblicata successivamente anche sulla pagina facebook del consigliere, come estremo gesto per provare a intercedere per i due ungulati, destinati, come da normativa regionale, o all’abbattimento o al trasferimento presso aree da addestramento per la caccia.

“Ho presentato la domanda di grazia al Presidente Toti per i due animali selvatici oggi catturati e attualmente in attesa di essere uccisi – ha rincarato Campanella nel post – il diritto alla vita dovrebbe garantito indistintamente quindi anche agli animali che invece sono ancora oggi condannati dall’uomo a causa di leggi insensati che vietano lo loro rimessa in libertà dopo essere catturati. Solo il Presidente Toti potrà fare la differenza interessandosi del caso e aprendo un precedente che potrà salvare molte altre vite da morte sicura preceduta da atroci sofferenze: solo allora potremmo considerarci evoluti”. Questa mattina, però, dei due cinghiali non v’era più traccia.