Operazioni

Chiavari, al via il ripascimento delle spiagge: pronti 9 mila metri cubi di materiale

L'operazione impergnerà l'amministrazione civica su un importo totale pari a circa 159 mila euro

Chiavari. È stato approvato dalla giunta comunale il programma di ripascimento degli arenili cittadini, per un importo totale pari a circa 159 mila euro. Le operazioni, che partiranno dopo il periodo pasquale, prevedono la movimentazione di circa 9.000 m³ di materiale litoide e la rimozione di eventuali residui di materiale legnoso.

«Come ogni anno, a causa dell’erosione causata dalle mareggiate invernali, è necessario realizza-re specifici interventi di ripascimento del litorale cittadino per renderlo fruibile in vista della sta-gione estiva – spiega l’assessore ai lavori pubblici e al demanio, Massimiliano Bisso – Le ope-razioni verranno attuate secondo due differenti tipologie. Nel tratto compreso tra villa Piaggio e via dei Velieri si provvederà all’utilizzo di materiale prelevato dalla barra sabbiosa del fiume En-tella (previo ottenimento di parere positivo da parte di Arpal e degli uffici Ambiente e Demanio del Comune di Chiavari) con preventiva vagliatura e lavaggio degli inerti.

Nella zona più a levante fino alla foce del Rupinaro, ma anche nell’area dei bagni Oasi, si eseguiranno interven-ti mirati di recupero della sabbia dalle aree interne delle dighe frangiflutti, garantendo in tal mo-do il corretto ricircolo delle acque, successivamente si procederà con lo spianamento e la riprofi-latura nei tratti in cui il materiale litoide è carente o è stato ammassato dal moto ondoso».

Più informazioni