L'esenzione

Canone Rai, l’annuncio di Rixi: “Esentati hotel e locali nel 2021 grazie alla Lega”

"A chi lo avesse già pagato sarà riconosciuto un credito di imposta pari all’importo versato che non concorre alla formazione del reddito imponibile"

“Le strutture ricettive e i locali pubblici o aperti al pubblico sono esentati dal pagamento del canone Rai nel 2021. A chi lo avesse già pagato sarà riconosciuto un credito di imposta pari all’importo versato che non concorre alla formazione del reddito imponibile”. Lo dice in una nota il deputato Edoardo Rixi, responsabile nazionale Infrastrutture e commissario regionale Lega Liguria.

“Un intervento – ricorda – chiesto e ottenuto dalla Lega per sostenere bar, alberghi e ristoranti colpiti dalla pandemia sanitaria. Un piccolo aiuto – ammette – serve molto di più, ma che dimostra il cambio di passo e di filosofia con la Lega al governo per risposte pratiche”.

Un provvedimento che rappresenta una vera e propria vittoria per gli albergatori savonesi, tra i primi a protestare contro la semplice proroga (e non esenzione) del canone Rai. La televisione di stato, infatti, aveva inviato nei giorni scorsi una lettera a tutti i gestori di strutture ricettive annunciando solo un piccolo rinvio al 31 marzo che aveva il sapore della beffa. Una missiva contro cui si era scagliato il presidente dell’Unione Provinciale Albergatori, Angelo Berlangieri, che in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook aveva lanciato la proposta di uno “sciopero del canone” per manifestare tutte le difficoltà del settore.

Più informazioni