Ottimo

Bogliasco in copertina su Stern. Sindaco Brisca: “Riconoscimento per tutta la Liguria”

La rivista tedesca con una tiratura da 370 mila copie è uno dei riferimenti per il settore turistico internazionale

Genova. La Liguria, e in particolare la spiaggia di Bogliasco, sono protagoniste dell’ultima copertina del settimanale tedesco “STERN”, una delle più amate e vendute riviste tedesche, famosa peraltro per le sue copertine e per le scelte fotografiche sempre di forte impatto, con una tiratura di circa 370mila copie.

La foto ritrae la spiaggia di Bogliasco in versione primaverile e in tutta la sua bellezza: uno scatto classico del borgo marinaro del levante ligure che è in effetti una meta da sempre apprezzata del turismo tedesco ed europeo. Il titolo del servizio di copertina è “Urlaub 2021, was geht?” (“Vacanze 2021, cosa sta succedendo?”) e il servizio di apertura propone itinerari di viaggio nel Mediterraneo in questo momento così difficile.

E a Bogliasco i turisti di lingua tedesca non sono mai mancati: il Camping Genova Est di Bogliasco e le altre strutture (sono una trentina circa di cui 29 bed & breakfast e affitta camere, l’agriturismo “Le Pale” e l’hotel “Flora”) ospitano, ogni anno, diverse famiglie tedesche così come dagli uffici della Pro Loco gravitano spesso turisti in arrivo da Germania, Svizzera, Austria, per ricevere consigli su spiagge, itinerari e visite, scelta di ristoranti e bar.

“I tedeschi hanno ferie più lunghe e iniziano già da marzo ad arrivare da noi, portando in riviera un turismo di qualità”, commenta la presidente di Pro Loco Bogliasco Simona Beretta. “Sono spesso itineranti, ma quando arrivano da noi restano incantati dall’unicità del nostro territorio: la bellezza della montagna di fronte al mare, le camminate e la spiaggia e l’ottima cucina”, racconta Paola Lucchini del Campeggio Genova Est. Felice anche il sindaco di Bogliasco Gianluigi Brisca che dichiara: “Siamo immensamente grati a Stern per questa visibilità: Bogliasco in copertina è un riconoscimento per la Liguria e in particolare per il nostro paese”.

Più informazioni