Affidi condivisi

Bigenitorialità, proposta di legge della Lega: comunicazioni degli enti sui minori siano a entrambi i genitori

"L'obbiettivo è porre al centro il diritto dei figli minori a fruire dell'apporto educativo e affettivo della madre e del padre", dice la consigliera Mabel Riolfo

Genova. “La garanzia della bigenitorialità deve essere realizzata anche effettuando le comunicazioni inerenti i minori a entrambi i genitori. In tal senso, la Lega ha depositato in Regione Liguria una proposta di legge con l’obiettivo di porre al centro il diritto dei figli minori a fruire dell’apporto educativo e affettivo della madre e del padre”. Lo dichiara il consigliere regionale della Lega Mabel Riolfo, prima firmataria della proposta di legge.

“Le modifiche alla legge regionale vigente non influiscono sulla situazione anagrafica del figlio minore ma hanno unicamente un’incidenza amministrativa che permetterà a ciascuno dei genitori di essere destinatari delle medesime comunicazioni senza alcun sbilanciamento dell’uno rispetto all’altro”, continua Riolfo.

“In sostanza, oltre alla promozione di interventi per assicurare la comunicazione congiunta, si prevede che in caso di affido condiviso, salvo diversa disposizione prevista dal provvedimento del giudice, tutte le comunicazioni di Regione Liguria e degli enti del sistema regionale, chieste anche da un solo genitore e relative ai minori, siano indirizzate a entrambi i genitori”, conclude la consigliera regionale.

Più informazioni