Risposte

Assembramenti per fare il vaccino alla Fiera, la Asl: “Non presentatevi con troppo anticipo”

Zappa: "Problema transitorio durante il cambio turno, ma è necessario rispettare gli orari"

Genova. “C’è stato un accumulo di persone legato al rallentamento che abbiamo avuto durante il cambio di turno. È stato sufficiente che si interrompessero le vaccinazioni per 10-15 minuti. Non neghiamo che ci sia stato un problema, ma si è trattato di un fenomeno transitorio”.

Così Giacomo Zappa, responsabile medico per Asl 3 dell’hub per i vaccini inaugurato oggi alla Fiera di Genova, spiega ciò che è successo nel primo pomeriggio quando diverse decine di persone si sono trovate in coda in attesa di entrare nel padiglione Jean Nouvel. Un assembramento che ha subito scatenato polemiche.

Ha contribuito anche il fatto che molte persone siano arrivate in anticipo – continua Zappa-  quindi il consiglio che diamo è quello di rispettare gli orari, altrimenti si rischia di aspettare inutilmente. Comunque non è stato nulla di drammatico. La coda è stata smaltita appena è ripartita l’erogazione di vaccini in maniera lineare. Abbiamo valutato di modificare i percorsi per l’accesso in modo tale da limitare le possibilità di assembramento in futuro”.

Per il resto la giornata è andata secondo le previsioni. Tutti i prenotati (1.500 persone) sono stati accolti e vaccinati, con l’eccezione di un piccolo numero di defezioni. All’interno sono stati attivati 15 box più uno con una squadra di riserva entrata in funzione proprio per assorbire l’affollamento durante il cambio turno.

Qualche incidente di percorso c’è stato e non per colpa degli organizzatori. “Ci sono state situazioni in cui persone con notevoli problematiche di età, deambulazione o particolari patologie si sono presentate con la prenotazione per il vaccino AstraZeneca, che non potevano ricevere. Nei casi in cui farli tornare sarebbe stato per loro troppo faticoso abbiamo trovato il modo di ricollocarli subito con Pfizer”. Non sono state registrate gravi reazioni avverse: “La maggior parte delle problematiche era di tipo emotivo – prosegue Zappa – e non abbiamo dovuto gestire shock anafilattici, che sono il caso più frequente”.

Per i primi tre giorni l’hub andrà avanti al regime di 1.500 vaccini al giorno (mille dosi AstraZeneca somministrate dalle squadre di Asl 3 e 500 Pfizer dai privati) che diventeranno 1.850 dal 1° aprile e nei giorni successivi 2mila incrementando le postazioni usate dalla sanità privata.

leggi anche
  • Assembramenti
    Hub in fiera, Sansa all’attacco: “Tutti in coda, a prendere il vaccino o a prendersi il Covid?”
  • Pronti via
    Centinaia in fila alla Fiera per il vaccino nel nuovo hub, Figliuolo: “Con la Liguria ci siamo, lo dirò al premier”
  • Intesa
    Il generale Figliuolo concede alla Liguria 5mila vaccini AstraZeneca in più