Anche la pista ciclabile in fondo a via Fiume sarà cancellata: "Pericolosa per la svolta dei bus" - Genova 24
Dietrofront

Anche la pista ciclabile in fondo a via Fiume sarà cancellata: “Pericolosa per la svolta dei bus”

Il nuovo percorso prevede il passaggio in via Colombo e via Galata. Per il futuro verrà istituito un tavolo di confronto Comune-Amt

Generica

Genova. Dopo il caso di corso Torino esploso la settimana scorsa, un altro tratto di pista ciclabile fresco di realizzazione sarà cancellato nel centro di Genova.

Questa volta il dietrofront riguarda la parte finale di via Fiume dove negli scorsi giorni era stata disegnata una corsia riservata alle bici per svoltare in via XX Settembre, proprio a destra dei bus che effettuano la stessa manovra. “Una situazione di pericolo ed oggettiva promiscuità con i mezzi dedicati al trasporto pubblico locale”, avevano denunciato i sindacati di Amt chiedendo un incontro urgente col Comune.

E dopo le rimostranze degli autisti, quella pista sarà spostata. È questo l’impegno ottenuto oggi nel vertice con l’assessore Campora e le sigle Filt Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti e Faisa Cisal. Al momento la bike lane colorata di rosso arriva da Brignole e percorre via Fiume sul margine destro, poi si infila nel tratto carrabile di via Palmaria, sale sul marciapiede dove una volta si imboccava il sottopasso pedonale (oggi coperto) e piomba in mezzo alla strada proprio nel punto in cui girano i mezzi Amt.

Generica

L’azienda aveva chiesto la possibilità di farla proseguire in via Palmaria e via Colombo, ma il percorso su cui Tursi sta lavorando prevede l’immissione in via Colombo, quindi piazza Colombo, via Galata e uscita su via XX Settembre all’altezza del Mercato Orientale. Una strada meno immediata, che molti ciclisti potrebbero ignorare, ma sicuramente meno pericolosa dal punto di vista della convivenza con gli autobus.

Generica

Nel corso del vertice di oggi pomeriggio i sindacati hanno chiesto di modificare altri punti ritenuti pericolosi: tra questi la svolta tra via Canevari e ponte Castelfidardo, la zona di piazza Carloforte dove verrà studiato l’adattamento di un marciapiede per farci passare bici e monopattini, la rotatoria di piazza del Principe (dove i bus rischiano di tagliare la strada ai ciclisti), l’immissione da via Gestro a viale Brigate Partigiane.

Al di là degli aggiustamenti puntuali, a cambiare sarà la procedura. D’ora in poi sarà creato un tavolo permanente operativo tra Comune e Amt, mentre l’azienda si confronterà prima coi sindacati per capire eventuali problematiche dei nuovi tracciati.

leggi anche
Generica
Ops
Corso Torino, pista ciclabile nel mezzo del controviale: “È stata tracciata per errore”
Generica
Sparita
Corso Torino, la pista ciclabile della discordia è stata cancellata nel giro di una notte
Generica
Come promesso
Corso Torino, dopo la pista ciclabile “sbagliata” arrivano i pittogrammi sull’asfalto
Generica
La lettera
Pista ciclabile in via Fiume, i sindacati Amt: “Così è pericolosa, va modificata”
pista ciclabile
L'incontro
Piste ciclabili, il sindacato degli autisti Amt: “Patente e casco obbligatori per i monopattini”
pista ciclabile salone nautico corso italia traffico viabilità
"57 bici al giorno"
“Sindaco cancelli la pista ciclabile di corso Italia”, l’appello del gruppo contro le ciclabili
Generica
Come sarà
Corso Italia: nuova ciclabile pronta nel 2022, ma in direzione Levante resterà la corsia unica