Quantcast
Agitazione

Amazon, lunedì sciopero e doppio presidio dei lavoratori: la solidarietà del comparto trasporti

A Genova l’appuntamento è fissato a Campi presso il centro Amazon con la presenza di due presidi di protesta tra le ore 9 e le ore 12 di lunedì 22 marzo

Genova.In occasione dello sciopero di 24 ore previsto per lunedì 22 marzo per i dipendenti di Amazon, a Genova Campi si terranno due presidi: uno in corso Perrone e l’altro in Via 30 Giugno. Lo sciopero è stato proclamato da Filt Cgil Fit Cisl Uil trasporti contro la rottura delle trattative a livello nazionale sul rinnovo del contratto di secondo livello.

Tra le principali richieste ci sono la verifica dei carichi e dei ritmi di lavoro imposti nella filiera Amazon, la verifica e contrattazione dei turni di lavoro, la riduzione dell’orario di lavoro dei driver, la richiesta di una clausola sociale e continuità occupazionale in caso di cambio appalto o cambio fornitore, per tutti, la previsione di una indennità Covid per operatività in costanza di pandemia e premio di risultato e, infine, la stabilizzazione tempi determinati e lavoratori interinali.

Per sostenere le rivendicazioni delle lavoratrici e dei lavoratori, Filt Cgil Fit Cisl Uil trasporti hanno indetto una prima giornata di sciopero di tutto il personale dipendente di Amazon Logistica Italia e di tutte le società di fornitura di servizi di logistica, movimentazione e distribuzione delle merci che operano per il Gruppo.

Le segreterie nazionali, in vista dello sciopero, hanno scritto a tutti i corrieri: qualora alcune imprese dovessero andare in supporto ad Amazon effettuando loro stesse le consegne, per Filt Fit e Uiltrasporti questa azione verrebbe considerata attività anti sindacale, poiché si configurerebbe la situazione di “sostituzione di lavoratori in sciopero”. A Genova l’appuntamento è fissato a Campi presso il centro Amazon con la presenza di due presidi di protesta tra le ore 9 e le ore 12 di lunedì 22 marzo.

Nel frattempo per i lavoratori Amazon arriva la solidarietà dei delegati Filt Cgil Autoferro Amt: “Esprimiamo la nostra solidarietà a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori della filiera Amazon e a tutte e tutti i driver, che scenderanno in sciopero il 22 marzo. Da un anno a questa parte in piena emergenza Covid questi lavoratori non si sono tirati indietro e hanno rischiato in prima persona per la salute loro e per quella dei loro familiari. I Delegati della Filt Cgil Autoferro Amt sono vicini alla lotta di questi lavoratori”.

leggi anche
  • Protesta
    Sciopero Amazon, domani stop alle consegne e presidio al centro logistico di Campi