Addio ad Adriano Bianchi, anima del Centro Sportivo Italiano - Genova 24
La scomparsa

Addio ad Adriano Bianchi, anima del Centro Sportivo Italiano

Il funerale sarà celebrato giovedì 18 marzo presso N.S. Regina Pacis alle 11.45

E\' scomparso Adrano Bianchi, anima del CSI

Genova. E’ mancato all’affetto dei suoi cari e di tutti quelli che gli volevano bene Adriano Bianchi, 71 anni, anima del CSI e della struttura sportiva diocesana di San Desiderio.

Ne dà notizia l’associazione attraverso la il ricordo che pubblichiamo di seguito:

“Se n’è andato senza fare troppo rumore come era il suo stile di vita. Instancabile, disponibile con tutti, non amava apparire, preferendo sempre restare in seconda fila.

Adriano ha incarnato con i fatti, con le azioni di tutti i giorni, con la sua passione educativa, il vero spirito dell’associazone. “Non è stato solo lo storico presidente del Centro sportivo italiano e braccio destro di don Caviglia. Non era solo onnipresente e disponibile per tutti, me per primo,- dice Enrico Carmagnani Presidente CSI Genova-non era solo una persona più sagace di quanto egli stesso volesse mostrare e di quanto molti sapessero cogliere. Adriano era anche, e soprattutto, un esempio di accoglienza, umiltà e carità e generosità cristiana.

Aveva accolto la Parola più di chiunque abbia mai conosciuto. Ci ha guidato verso quello “stupore” che lui ben custodiva e che gli si leggeva negli occhi ogni volta che lo incontravi a San Desiderio, o durante una premiazione o mentre ti raccontava di quanto fatto da questa o quella persona che lui aveva aiutato e che magari nemmeno lo aveva ringraziato. Adriano ci insegnava ad amare il prossimo, qualsiasi errore avesse commesso. Era il Buon Samaritano che non passa oltre. Il difensore di tante cause “perse” ed il crociato di battaglie dimenticate. Sempre il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene. Era questo e molto altro. Unica consolazione – conclude Enrico Carmagnani- per noi è saperlo accolto in cielo dall’amato don Caviglia e dall’inseparabile amico Emilio che lo staranno guidando verso quella Luce che forse vedeva già quando era in mezzo a noi”.

Adriano Bianchi lascia un ricordo indelebile nella grande famiglia del CSI: dirigenti, volontari, arbitri che hanno condiviso con lui momenti felici, ed altri meno felici per tanti anni.

Sempre attento a temi sociali, alle persone fragili e disabili, ha coordinato anche varie iniziative e progetti nel carcere di Marassi e Pontedecimo.
E’ stato fautore della convenzione con il Tribunale di Genova per la messa in prova di lavoratori socialmente utili: tutte le persone, anche se sbagliano, meritano un’altra possibilità, diceva”.

Il funerale di Adriano Banchi sarà celebrato giovedì 18 marzo presso N.S. Regina Pacis alle ore 11.45.

Più informazioni