Per tutti

8 marzo, l’Ordine degli infermieri di Genova lancia un concorso letterario per celebrare i diritti delle donne

Si può partecipare fino al 3 marzo con poesie, pensieri, riflessioni e fotografie per celebrare il lavoro delle infermiere

Genova. In occasione della Giornata internazionale della donna, l’Ordine delle professioni infermieristiche di Genova e l’associazione culturale Gaia lanciano l’iniziativa “8 Marzo – Infermiera, Donne e Diritti”, un concorso letterario e creativo che pone al centro la figura dell’infermiera, la donna e la tutela dei diritti.

Il concorso, al quale tutti possono partecipare liberamente inviando il proprio contributo, si articola in quattro sezioni: testimonianze di vita professionale, poesie, narrazione e fotografie – immagini. Il regolamento di partecipazione e tutte le informazioni sono disponibili sul sito di Opi Genova.

Non c’è limite alla creatività: per ogni sezione, la scelta del soggetto e l’interpretazione sono libere, a patto che i temi che leghino tutti i contenuti siano l’infermiera e i diritti della Donna.

Il concorso è aperto fino al 3 marzo 2021 e i partecipanti potranno inviare i propri contributi all’indirizzo di posta elettronica bando8marzo2021@opigenova.it. Le opere delle diverse sezioni saranno valutate dalla Commissione Contro la Violenza dell’OPI e i primi tre classificati riceveranno un buono libro di valore variabile. Tutte le opere saranno raccolte e pubblicate sul sito dell’ordine in occasione della Giornata Internazionale della Donna.

“L’ultimo anno non è stato semplice per nessuno e in particolar modo per la categoria degli infermieri – raccontano Alessandro Cataldo, infermiere e presidente di Associazione Gaia e Carmelo Gagliano, presidente di Opi Genova – per questo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna abbiamo ideato questo concorso per celebrare la figura delle infermiere e delle donne in generale. La partecipazione è gratuita e senza limiti di età o differenze di genere, aperta anche alle scuole, quale opportunità didattica per gli insegnanti di realizzare, con la propria classe, un percorso di approfondimento sui temi proposti”.

Più informazioni
leggi anche
  • Non solo mimose
    8 marzo: flash-mob, webinar e lo sciopero femminista per celebrare a Genova la giornata della donna