Green

Un taxi elettrico gratuito per muoversi in centro storico, da domani al via il nuovo servizio

Una corsa ogni mezz'ora dal lunedì alla domenica, Bucci: "Sarà utile agli anziani che ci vivono ma anche ai turisti"

Genova. Lo avevano chiamato “minibus elettrico”, ma nei fatti si tratta di un taxi a 6 posti che in tempo di pandemia diventeranno 3 per garantire il minimo distanziamento previsto dalle norme vigenti. Il vantaggio è che sarà completamente gratuito e permetterà di muoversi nelle strette vie pedonali del centro storico anche alle persone con ridotta capacità motoria. La sperimentazione partirà il 4 febbraio e andrà avanti almeno per sei mesi.

“È un aiuto che vogliamo dare alla vivibilità del centro storico, anche per le persone anziane che devono spostarsi – ha spiegato il sindaco Marco Bucci -. Secondo me sarà ben accetto da tutti. È 100% elettrico, quindi dovremo mettere un cicalino per avvertire durante il passaggio perché è molto silenzioso, ma mi sembra che i pedoni lo tollerino senza problemi. Anche i turisti ne avranno un beneficio perché consente di andare in giro a vedere e dopo magari esplorare a piedi”.

In questa prima fase sperimentale sarà programmata una partenza ogni 30 minuti, “ma se ci sarà più domanda aumenteremo le corse”, assicura Bucci.  Il servizio sarà attivo tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 7.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 20.

Il percorso. Dal capolinea di piazza Caricamento il van percorrerà con fermate intermedie via Oliverio, piazza della Raibetta, via della Mercanzia, piazza Cavour, corso Quadrio, via Turati, via San Giorgio, via dei Giustiniani, piazza del Ferretto, via San Donato, salita del Prione, via di Porta Soprana, via Meucci, via Dante, piazza De Ferrari, via Petrarca, via di Porta Soprana, piazza Matteotti, via San Lorenzo, piazza San Lorenzo, via di Scurreria, piazza Campetto, via degli Orefici, piazza Banchi, via al Ponte Reale e ritorno in piazza Caricamento.

Il veicolo sarà riconoscibile grazie a una livrea personalizzata, con il logo del progetto Caruggi (che prevedeva questo tipo di mezzo in centro storico) e riporterà sulla fiancata la mappa del percorso, lungo il quale saranno posizionate paline personalizzate alle fermate.

“In centro storico non sarebbe stato possibile far passare un bus, quindi abbiamo scelto un piccolo furgone È un’idea che si potrà sicuramente replicare altrove – dice l’assessore alla Mobilità Matteo Campora – e riteniamo che si possa implementare ulteriormente. L’aspetto importante è la totale gratuità del servizio”.

leggi anche
  • "caruggi"
    Dall’albergo etico gestito da disabili alle micro-demolizioni, i 100 punti del piano per il centro storico
  • Le reazioni
    Taxi elettrico per il centro storico, il Pd: “Capienza ridicola e intralcio per una scelta non condivisa con nessuno”
  • Alternativa
    La proposta della Fiab per Genova: “Un risciò al posto del taxi elettrico in centro storico”