Quantcast
Serie d

Sestri Levante e Lavagnese tornano a vincererisultati

Una doppietta di Buongiorno rilancia la Lavagnese, mentre il Sestri Levante espugna Borgosesia e sale al terzo posto

Dopo il brutto turno infrasettimanale, Sestri Levante e Lavagnese tornano in campo nel Girone A di Serie D e si riscattano ampiamente rilanciandosi in classifica. I Corsari tornano a vincere e lo fanno con una buona prova sul campo del Borgosesia squadra che si trova in piena lotta salvezza. I piemontesi hanno le prime occasioni andando anche a segno con Aloia al decimo, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

Primo squillo rossoblù al quarto d’ora con Buso che chiama all’intervento in due tempi Barlocco. Botta e risposta poi fra le due squadre a suon di legni. Al 20° Ferretti svetta di testa, ma la traversa gli dice di no. Tre minuti dopo Pane colpisce il palo, ma sulla respinta Croci si avventa sulla palla e la butta dentro per il vantaggio ospite che mette sulla buona strada i sestrini. 

Reagiscono i granata che al 28° sfiorano il pari con un colpo di tacco ancora di Aloia, bravissimo Salvalaggio a respingere. Ci prova anche Rizzo, ma Salvalaggio chiude. La gara si decide al 43° quando Buso scappa in contropiede trovando praterie che gli consentono di andare a infilare la porta avversaria per il 2-0 che sarà anche il punteggio finale. 

Nel secondo tempo il Borgosesia sarebbe chiamato alla reazione, ma in realtà è molto brava la squadra di Ruvo a contenere le folate avversarie, peraltro sterili, e a ripartire in contropiede. Da segnalare le conclusioni di Cirrincione e Buso che chiamano alla doppia respinta il portiere Barlocco che evita guai peggiori. Sestri che si gode quindi la vittoria ed il terzo posto solitario, anche se con una partita in più rispetto ad altre compagini che potrebbero scavalcare i Corsari.

Sembrava diventata un incubo la stagione della Lavagnese dopo i due naufragi con Folgore Caratese e Vado, ma al “Riboli” arriva un Fossano poco incisivo che alla fine cede il passo ad una Lavagnese vogliosa si riscattarsi e ripartire al fine di evitare di venire risucchiata nella zona pericolosa della classifica.

Subito pericolosa la squadra di Nucera con un bel colpo di testa di Bacigalupo che trova la risposta di Merlano. Non passa molto tempo, però per vedere gonfiarsi la rete. Al 14° Tripoli lanciato in fascia pesca in area Buongiorno che da due passi anticipa tutti e insacca comodamente. Fossano non pervenuto e allora i liguri spingono in cerca del raddoppio con Alluci protagonista di almeno tre conclusioni che chiamano Merlano agli straordinari. 

Tenta la sortita anche Tripoli, ma il portiere blocca a terra che al 38° è provvidenziale ad anticipare in uscita proprio l’esterno bianconero. Primo tiro piemontese al 40° con Volpatto che trova un Boschini pronto a parare. 

Nel secondo tempo i locali tengono il pallino del gioco, andando a conclusione ancora con Tripoli e Buongiorno, ma senza fortuna. Dopo la girandola di cambi che come al solito spezzetta il gioco è ancora la Lavagnese a farsi largo andando con Alluci vicino al raddoppio al 71°, ma Merlano si conferma il migliore fra i cuneesi. 

Come spesso accade basta un episodio a cambiare le cose, però e al 79° nell’unica disattenzione difensiva della Lavagnese, Lazzaretti svetta anticipando la retroguardia bianconera e gira perfettamente nell’angolo lontano per il gol dell’1-1. I padroni di casa si riversano con rabbia nella metà campo ospite. All’82° contatto in area fra Alluci e Bellocchio, ma per l’arbitro non c’è fallo e si può proseguire. Due minuti dopo, però ancora Buongiorno si prende il titolo di Mvp nella giornata del Superbowl e con un tempismo perfetto arriva puntuale sulla palla messa da Bei e firma il gol vittoria. 

Bianconeri che quindi salgono a 26 punti e con una gara da recuperare che potrebbe farli risalire ulteriori posizioni di classifica. Nel prossimo turno i ragazzi di Nucera ospiteranno la Sanremese ancora in casa, mentre il Sestri Levante sarà di scena a Varese per dare continuità ai sogni d’alta classifica.