Quantcast
22ª giornata

Serie B, un rigore piega l’Entella: la Reggina vince 1 a 0risultati

Biancocelesti sempre più invischiati in zona retrocessione

Chiavari. Non sorride all’Entella il turno infrasettimanale: al Granillo arriva una sconfitta di misura con la Reggina che passa 1-0 grazie ad un rigore di Montalto.

Qualche rotazione per Vivarini nel solito modulo a rombo: Russo tra i pali; in difesa tornano Cleur e Pavic sugli esterni e si rivede Pellizzer al centro della difesa insieme a Chiosa; a centrocampo confermati Nizzetto, Mazzocco e Brescianini; sulla trequarti c’è Cardoselli a ridosso di Brunori e di Mancosu.

L’episodio che decide il match arriva subito al 12°: contatto tra Cardoselli e Folorunsho, Massa non ha dubbi: rigore. Dal dischetto va Montalto che spiazza Russo e fa 1-0. Reagisce subito l’Entella: l’occasione per pareggiarla arriva sui piedi di Brescianini, vicinissimo al secondo gol consecutivo, su assist di Brunori, ma il mancino del ragazzo scuola Milan finisce fuori di millimetri. È la Reggina che torna a farsi avanti con un tiro a colpo sicuro di Edera da buona posizione, ma per fortuna dei biancocelesti il 20 amaranto non trova la porta. Doppia occasione Entella al 38°: prima Brunori con un tiro deviato in angolo, poi Mazzocco di testa, col pallone che finisce tra le braccia di Nicolas. Si chiude un primo tempo povero di occasioni clamorose, con i Diavoli neri chiamati ad inseguire.

La ripresa comincia con un paio di offensive biancocelesti che spaventano la Reggina. Arrivano i primi cambi per Vivarini: fuori Mancosu per Capello davanti, fuori anche un dolorante Chiosa per Coppolaro. E proprio Capello ci prova dopo appena un minuto dal suo ingresso col mancino: una grande occasione, ma la palla sfiora la traversa e finisce alta. Servono soluzioni e Vivarini inserisce Paolucci e Schenetti per Nizzetto e Mazzocco, ma la Reggina è chiusa a riccio. Provano a chiuderla in contropiede i calabresi e al 77° sfiorano il gol del raddoppio con Okwonkwo, che costringe Russo al miracolo. E allora ultimo cambio per l’Entella: fuori Cardoselli e dentro Rodriguez dopo ben sette mesi di assenza dal campo. Alzano il ritmo i biancocelesti per il forcing finale, ma non arriva la scintilla giusta per riacciuffare il match. C’è spazio anche per un colpo di testa di Coppolaro da ottima posizione, bloccato da Nicolas.

Finisce qui un match combattuto, ma girato a favore degli amaranto dopo appena 12′, dagli undici metri. L’Entella rientra così dalla Calabria senza portare a casa punti, sconfitta per la terza volta consecutiva. Domenica 14 febbraio alle ore 15 al Comunale contro il Frosinone non si potrà davvero più sbagliare, per non rischiare di perdere di vista il treno salvezza.

Il tabellino:
Reggina – Virtus Entella 1-0 (p.t. 1-0)
Reti: p.t. 12° Montalto (R).
Reggina (4-4-2): Nicolas; Lakicevic, Cionek, Stavropoulos, Di Chiara (90’+3’ Loiacono); Edera (67’ Liotti), Bianchi (67’ Crimi), Crisetig, Rivas (60’ Okwonkwo); Montalto (60’ Denis), Folorunsho.
A disposizione: Guarna, Plizzari, Del Prato, Dalle Mura, Michael, Bellomo, Petrelli. All. Baroni.
Virtus Entella (4-3-1-2): Russo; Cleur, Chiosa (60’ Coppolaro), Pellizzer, Pavic; Mazzocco (68’ Schenetti), Nizzetto (68’ Paolucci), Brescianini; Cardoselli (77’ Rodriguez); Mancosu (60’ Capello), Brunori.
A disposizione: Borra, Costa, Bonini, De Col, Morosini, Settembrini, Dragomir. All. Vivarini.
Arbitro: Massa (Imperia). Assistenti: Moro (Schio) e Della Croce (Rimini). Quarto uomo: Marchetti (Ostia Lido).

leggi anche
  • Il mister
    Entella, Vivarini: “Paghiamo a caro prezzo ogni minimo errore”