Arrestato

San Fruttuoso, scavalca un cancello e vola per 3 metri trascinando con sé un poliziotto

Protagonista un 26enne ospite in una comunità. Entrambi si sono feriti in modo non grave

Genova. Ha litigato con un connazionale all’interno di una comunità che ospita senza fissa dimora in via Donaver prendendolo a pugni. Protagonista un marocchino di 26 anni. I fatti risalgono a ieri mattina.

I poliziotti sono intervenuti per allontanarlo dalla comunità e portarlo in Questura per denunciarlo ma lui mentre stava per salire sull’auto di servizio, ha improvvisamente spintonato i due poliziotti scappando lungo via Donaver. Arrivato ad una ringhiera che si affaccia su un giardino ad un’altezza di più di 3 metri, ha cominciato a scavalcarla per saltare di sotto, ma è stato raggiunto da uno dei due poliziotti che l’ha afferrato per la giacca.

Il marocchino, a quel punto, ha sbilanciato il suo inseguitore tirandolo a sé e trascinandolo nella caduta. Fortunatamente le ferite riportate da entrambi non sono state eccessivamente gravi: un trauma alla scapola e all’arto superiore per il poliziotto e un malleolo rotto per il fuggitivo.

Dimesso dal pronto soccorso dell’ospedale Galliera, l’uomo è stato portato in Questura dove è stato trattenuto in attesa del processo per direttissima.

Più informazioni