Good feelings

Sampdoria, Ranieri: “Non posso rimproverare nulla ai ragazzi, ottima partita da parte nostra”risultati

"Purtroppo ci è mancato l'ultimo passaggio, ma usciamo a testa alta da un campo difficile contro una formazione davvero ottima"

Roma. Si è concluso soltanto da un’ora il match valido per la ventitreesima giornata che ha visto protagonista allo stadio Olimpico Lazio e Sampdoria. Una partita piuttosto ruvida e bloccata che in realtà non ha regalato grandi emozioni, con soltanto una parte del primo tempo a fare eccezione. I biancocelesti nonostante ciò sono riusciti a prevalere nei confronti dei blucerchiati, apparsi comunque pimpanti e spesso pericolosi dalle parti di un comunque poco impegnato Reina.

Al termine della sfida è intervenuto in conferenza stampa l’allenatore degli ospiti, quel Claudio Ranieri che con il suo solito stile e la sua sopraffina gentilezza ha analizzato la gara con la solita lucidità. “È mancato l’ultimo passaggio necessario per mettere in condizione di fare gol i nostri attaccanti – così ha esordito il mister che poi ha continuato – Tanto fumo e poco arrosto per noi, che nonostante questo siamo riusciti a vendere cara la pelle contro un’ottima Lazio.”

In seguito il tecnico doriano ha aggiunto di essere soddisfatto perché i suoi interpreti sono riusciti a dar vita ad una partita equilibrata, definendosi inoltre felice per non aver fatto trascorrere un pomeriggio semplice ai propri avversari. Ranieri è poi tornato sulle dichiarazioni rilasciate nella conferenza stampa pre match, occasione in cui si era scagliato contro chi critica i suoi giocatori e la situazione di classifica della Samp.

Così il mister: “C’è qualcuno che evidentemente si diverte a storcere il naso, per questo ho preferito ribadire determinati concetti. I miei ragazzi hanno vinto partite difficilissime e si sono imposti in altre in maniera sporca ma con grande scaltrezza: perché quindi continuare a criticare?”

Il dialogo si è spostato poi su Tommaso Augello, terzino blucerchiato che sta stupendo grazie ad una continuità di rendimento davvero notevole; anche il suo allenatore lo ha elogiato, definendosi soddisfatto per le sue prestazioni.

Infine, dopo il siparietto sull’incontro con Papa Francesco, Ranieri si è soffermato su un altro singolo elogiando per l’ennesima volta l’eterno Fabio Quagliarella, svelando inoltre i suoi tentativi di far giocare il bomber quando pensa che possa incidere maggiormente.

Chissà allora se il numero 27 sarà impiegato anche per la prossima gara contro l’Atalanta, altra sfida complicata per una Sampdoria che però cercherà sicuramente di fare risultato.

leggi anche
  • Sconfitta di misura
    Serie A, il cuore della Sampdoria non basta: all’Olimpico è 1-0 Lazio