L'analisi

Ranieri: “Vittoria del gruppo, partita difficile, abbiamo avuto un briciolo di fortuna in più” fotogallery risultati

Il commento del dopo partita da parte del mister blucerchiato

Genova. “Una partita difficile e lo sapevo, la Fiorentina è una buonissima squadra che sta in una posizione di classifica che non gli compete e un rimpallo o una gestione non propriamente idonea della palla poteva costare caro sia a noi sia a loro. Abbiamo perso qualche pallone di troppo che non mi piaceva, sbagliato palle semplici, ma ci sta”.

Claudio Ranieri non è nato ieri e in poche parole riassume cosa è stata Sampdoria-Fiorentina. Si era già spazientito durante la partita sulle palle perse gridando ai suoi: “I rossi sono gli altri”.

Una vittoria importante quella di oggi, soprattutto perché maturata in una delle partite in cui i blucerchiati hanno espresso meno del solito e sugli episodi sono stati baciati dalla dea bendata. “Abbiamo avuto un briciolo di fortuna in più sull’ultima palla gol e inoltre ho la fortuna di poter usufruire di una rosa ricca”.

Si riferisce a Candreva e Quagliarella, che hanno cambiato la partita dopo un primo tempo molto tattico: “Ha pesato la qualità messa là davanti. Perché non li ho messi prima? Avevamo vinto con quel modulo già con Fiorentina, con la Lazio, con l’Atalanta, con l’Inter, era da giocare così, ma non siamo riusciti a ripetere quel tipo di partita, allora ho pensato che era arrivato momento di attaccare”.

Proprio sull’eterno Quagliarella il mister si concentra: “Non stupisce perché si allena con una partecipazione incredibile, i gol che fa se li merita tutti e anche come difende è molto importante”.

L’obiettivo dei 40 punti si avvicina, ne mancano 10, ma Ranieri non si adagia sugli allori: “Questo è un campionato strano. L’anno scorso squadre arrivate coi nostri punti si sono salvate dopo di noi, meglio arrivare subito a 40 punti”.

leggi anche
  • Tre punti
    Sampdoria-Fiorentina 2-1, ma che fatica per la squadra di Ranieri