Adesione

Protesta spettacolo, anche la Cgil in piazza a Genova: “Riaprire subito e in sicurezza”

"Situazione insostenibile per centinaia di artisti, tecnici e tutti coloro che compongono questa macchina complessa"

"Emergenza Spettacolo", la protesta dei lavoratori in piazza De Ferrari

Genova. Ad un anno dalla chiusura dei luoghi dello spettacolo martedì prossimo le lavoratrici e i lavoratori del settore scenderanno in piazza in tutta Italia.

L’appuntamento genovese è fissato per martedì pomeriggio 23 febbraio in largo Pertini – di fronte al Carlo Felice – a partire dalle ore 17,30.

“È necessario riaprire subito e in sicurezza. Anche sul nostro territorio il mondo dello spettacolo è in ginocchio – commenta Fabio Allegretti, segretario generale Slc Cgil Genova – sull’onda delle prime proteste Regione e Comune avevano aperto un tavolo di confronto che aveva portato alla definizione di una indennità a livello regionale per i lavoratori atipici dello spettacolo. Ad oggi però l’indennità non è ancora stata erogata e il confronto è continuato solamente con il Comune, mentre la Regione nicchia”.

Slc Cgil Genova denuncia come la situazione sia ormai insostenibile per  le centinaia di artisti, tecnici e di tutti coloro che compongono questa macchina complessa, dagli atipici ai lavoratori strutturati dei grandi teatri che martedì pomeriggio protesteranno uniti e compatti più che mai.

leggi anche
Emergenza spettacolo 1
Al collasso
Emergenza spettacolo, il 23 febbraio la protesta in piazza: “Un piano di ripartenza per il diritto al lavoro”
"Emergenza Spettacolo", la protesta dei lavoratori in piazza De Ferrari
Tracollo
Coronavirus e teatri chiusi, i lavoratori delle spettacolo tornano in piazza: “Riaprire il prima possibile”
"Convocateci del vivo", lavoratori dello spettacolo in stato di agitazione permanente
Mobilitazione
“La cultura non è un lusso decorativo”, i lavoratori dello spettacolo tornano in piazza