Quantcast
Fine dell'incubo

Minaccia la fidanzata che lo vuole lasciare ma in quel momento passa una volante, arrestato

La giovane ha capito che il ragazzo avrebbe potuto picchiarla e lo ha portato per discutere della fine della relazione in un luogo affollato e con telecamere di sicurezza

Genova. I poliziotti dell’ufficio prevenzione generale di Genova hanno arrestato per stalking un 20enne, già pluripregiudicato, denunciandolo anche per violenza privata.

Il giovane si è presentato sul luogo di lavoro della sua ex, con modi aggressivi, dapprima parandosi davanti alla sua auto e impedendole di partire, poi obbligandola a farlo salire a bordo. La ragazza, terrorizzata, ha pensato di assecondarlo per tenerlo calmo e nel frattempo si è diretta verso la stazione Brignole, luogo normalmente affollato, con presenza di telecamere e forze dell’ordine.

Parcheggiato il veicolo, sentendosi più sicura, ha informato l’ex che nella mattinata lo aveva denunciato per tutte le violenze e minacce subite, così che capisse che la loro relazione fosse giunta definitivamente al termine.

Da qui è scaturita una nuova aggressione verbale e, prima che potesse degenerare la ragazza è scesa dall’auto ed è corsa verso una volante che stava transitando, per richiedere aiuto. Gli agenti hanno subito capito la situazione e si sono fermati per soccorrerla, bloccando il giovane che la stava inseguendo.

Negli uffici della questura la vittima ha raccontato che dal momento in cui aveva lasciato il 20enne, aveva iniziato a subire da lui continue minacce telefoniche e imboscate davanti al luogo di lavoro, comportamenti che l’avevano costretta a vivere in un costante stato di apprensione e a modificare le abitudini di vita.

Più informazioni