Le motivazioni

Martina Rossi, la Cassazione: “Morì senza pantaloncini, non voleva suicidarsi”

La suprema Corte definisce la sentenza d'appello "priva di una visione sistematica dell'intero quadro istruttorio"

Genova. Un sentenza di appello, quella che ha assolto, ribaltando il giudizio di prima grado, Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, imputati di tentato di violentare Martina Rossi che cadde da un balcone a Palma di Maiorca i 3 agosto 2011, “priva di una visione sistematica dell’intero quadro istruttorio e non esaustiva e osservante dei principi giurisprudenziali”.

Lo dice la Corte di Cassazione che il 21 gennaio ha annullato l’assoluzione dei due 28enni aretini. Nelle motivazioni della decisione, in oltre 70 pagine, la Cassazione analizza il percorso che ha portato a decisioni opposte nei due gradi di giudizio.

Secondo la suprema Corte, i giudici d’appello sono caduti in un “macroscopico errore visivo” nell’individuazione del punto di caduta, che li ha indotti a credere che Martina avesse scavalcato il parapetto, e “hanno depotenziando tutti gli altri elementi fattuali certi” e la “portata delle altre circostanze indizianti certe”. Hanno ritenuto valida l’ipotesi avanzata dalla difese su un possibile suicidio, sulla base di indizi sulla personalità della ragazza che invece in primo grado non erano stati ritenuti certi. Senza fornire invece una spiegazione del perché la ragazza fosse precipitata senza i pantaloncini del pigiama e, sottolinea la Cassazione, “già solo tale mancanza inficia irrimediabilmente la tenuta logico-argomentativa della decisione”.

E secondo la Corte, “la più evidente carenza di analisi” è relativa alla intercettazioni del 7 febbraio 2012 in cui sembra che i due giovani manifestino sollievo per il fatto che non fossero stati trovati segni di violenza sul corpo di Martina. La Cassazione ha annullato con rinvio a nuovo appello “affinché venga data una valutazione rinnovata, globale e non atomistica del quadro istruttorio”

leggi anche
  • La sentenza
    Morte di Martina Rossi, la Cassazione annulla le assoluzioni di Albertoni e Vanneschi: ci sarà un nuovo processo
  • Manifestazione
    Corteo del 30 giugno, Genova Antifascista ‘rinomina’ le strade. E spunta “via Martina Rossi”
  • La sentenza
    Morte di Martina Rossi, assolti in appello i due giovani imputati di tentata violenza sessuale
  • A firenze
    Morte di Martina Rossi: domani al via il processo d’appello bis, ma la prescrizione è vicina