Comunali 2021

Luca Pastorino vuole tornare a fare il sindaco di Bogliasco, per la terza volta

Le elezioni dovrebbero tenersi in primavera, Brisca ha detto che non si ricandiderà. Il deputato di LeU non dovrà dimettersi da parlamentare

Bogliasco. Criptico ma neppure troppo. Un post su Facebook e una foto stile “coming soon” con quello che sarà presto un point elettorale. “Un punto d’ascolto”, dice lui, il candidato, che dopo essere già stato sindaco di Bogliasco – dal 2006 al 2016 – ci riprova.

Luca Pastorino, 49 anni, deputato di LeU, nei giorni in cui a Roma si dà l’avvio al nuovo governo Draghi, sogna già di tornare a vestire la fascia tricolore. “E’ il mio Paese, Brisca ha detto che smette, c’è bisogno di rinnovare la squadra e devo dire che per una volta ho avuto un eccesso di proposte, tutte ottime”.

Insomma, continuità e cambiamento quello a cui si punta, come spesso in politica quando un’amministrazione vuole mantenere il timone. L’attuale sindaco Gianluigi Brisca, vicesindaco di Pastorino, ha detto che non si ricandiderà. I maligni dicono che ha tenuto calda la poltrona per il ritorno del deputato che non avrebbe potuto assumere tre mandati consecutivi. Ma la realtà è che fra i due c’è una collaborazione che non è mai venuta meno. Pastorino, in questi ultimi 5 anni, è stato comunque consigliere comunale e pur non in giunta non ha mai smesso di occuparsi di Bogliasco.

Le elezioni amministrative per Bogliasco dovrebbero svolgersi tra maggio e giugno – dovrebbero perché con la pandemia i tempi della tornata elettorale sono tutti un’ipotesi – ma l’hashtag #bogliasco2021 c’è già. E pure la squadra. “Potrei già presentarla ma è presto”, dice Pastorino.

Che potrebbe, comunque, in base alla legge e come già ha fatto in passato rivestire la carica sia di deputato sia di sindaco di un Comune sotto i 20 mila abitanti. Bogliasco ne ha circa 4500. “Spero di potermi tornare a occupare da sindaco del mio paese, anche se fare il sindaco oggi è una bella rogna, fare il sindaco con il covid non ne parliamo, ma io voglio essere ottimista, so che affronteremo i prossimi mesi nel modo migliori, con la presenza e con una comunicazione più efficace di quanto non sia stata fino a oggi”.

Nel frattempo, Roma e l’intergruppo. Anche Leu (èViva) ha aderito all’idea di una sorta di creatura trasversale che unisca anche Movimento 5 stelle e Pd finalizzato a portare in sede parlamentare temi concordati tra le tre parti. Da capire se questa alleanza, anche se condensata probabilmente in una lista civica, sarà valida anche per le comunali di Bogliasco.

Più informazioni